WALL STREET: INDICI IN CALO, DOMINA LA SFIDUCIA

29 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dow in ribasso in tarda mattinata, appesantito da Intel (INTC – Nasdaq) e Citigroup (C – Nyse).

Sul Nasdaq pesano le flessioni di Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq) e Juniper Networks (JNPR – Nasdaq).

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Dopo una prima reazione positiva, gli investitori voltano le spalle alla revisione del prodotto interno lordo degli Stati Uniti, rivisto in crescita dello 0,2% su base annua nel secondo trimestre.

Nonostante sia il tasso di crescita piu’ basso degli ultimi otto anni, e inizialmente fosse stata comunicata una crescita dello 0,7% su base annua, il dato si e’ rivelato superiore alle attese.
VEDI:


USA: REVISIONE PIL +0,2% SECONDO TRIMESTRE

Incide negativamente Sun Microsystem, dopo che Merrill Lynch ha ridotto la stima del primo trimestre a un utile di 2 centesimi per azione su un fatturato di $3,6 miliardi. Tali aspettative sono comunque superiori a quelle di Goldmam Sachs, che ha ribassato le stime a un utile di 1 centesimo per azione.
VEDI:


SUN MICRO: MERRILL LYNCH RIDUCE LE STIME

Il titolo di Juniper Networks rimane sotto pressione a margine della previsione degli analisti di una contrazione del mercato durante il terzo trimestre dell’anno.

Lo afferma in una nota inviata ai clienti Merrill Lynch. La banca d’affari ha tagliato le stime per gli utili per azione di Juniper da 9 a 8 centesimi per azione.

Diversa la posizione di Cisco. Secondo Merrill Lynch il gruppo ha fermato l’avanzata di Juniper.
VEDI:


TLC: MARETTA IN VISTA PER JUNIPER

Con il calo delle vendite di telefoni cellulari che ha caratterizzato il secondo trimestre dell’anno, il colosso finlandese Nokia (NOK – Nyse) ha ceduto quote di mercato ai rivali Motorola (MOT – Nyse) e Ericsson (ERICY – Nasdaq); lo rivela uno studio della societa’ di ricerca Gartner Dataquest.
VEDI:


WIRELESS: NOKIA CEDE QUOTE DI MERCATO A RIVALI

In calo anche il produttore di pc americano Compaq Corp.(CPQ – Nyse), dopo aver annunciato che investira’ $100 milioni nella distribuzione ricerca e sviluppo del mercato cinese per i prossimi anni.

La nuova corsa agli investimenti includera’ anche l’assunzione di nuovi dipendenti locali.

Non riesce a sostenere il mercato la notizia che Mead (MEA – Nyse) e Westvaco (W – Nyse), societa’ del settore carta, hanno raggiunto l’accordo per dar vita a una societa’ del valore di $3 miliardi.

Dalla merger nascera’ un’azienda dal fatturato iniziale di $8 miliardi.

Secondo i termini dell’accordo gli azionisti della Mead riceveranno 1 azione per ogni azione MeadWestvaco mentre i possessori di titoli Westvaco 0,97 azioni per ogni azione Westvaco.