Società

WALL STREET INCERTA IN AVVIO, ATTENDE NUOVI DATI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Apertura contrastata per gli indici americani, mentre gli operatori continuano a digerire il dato sull’occupazione diffuso prima dell’avvio. Il Dow Jones cede lo 0.06% a 12665, l’S&P500 guadagna lo 0.04% a 1446, il Nasdaq e’ in rialzo dello 0.06% a 2469.

Nel mese di gennaio il rapporto occupazionale, ha mostrato la creazione di 111 mila nuovi posti di lavoro, inferiori alle stime del consensus pari a 150 mila, e un aumento del tasso di disoccupazione in rialzo al 4.6%. Allo stesso tempo, il contenuto incremento del salario orario ha confermato l’ affievolimento delle pressioni inflazionistiche. Al punto che in alcune sale trading di New York si ricomincia a parlare della possibilita’ di un taglio dei tassi d’interesse Usa da parte della Fed nella seconda meta’ dell’anno.

Subito dopo l’apertura, alle 16:00, saranno disponibili i dati sugli ordini alle fabbriche e sulla fiducia Michigan.

Nel comparto societario, riflettori puntati ancora sulle trimestrali. Tra le grosse aziende a comunicare i bilanci in giornata saranno il gigante petrolifero Chevron ([[CVX]]) e la catena farmaceutica leader negli Usa, Walgreen ([[WAG]]).

A far soffrire il comparto hi-tech potrebbe essere il colosso retail online Amazon.com ([[AMZN]]), il cui titolo scende quasi del 3.5% in avvio. Nell’after hour di ieri l’azienda ha comunicato risultati superiori alle attese, ma alcuni segnali relativi alle pressioni sui costi hanno deluso gli investitori, come era gia’ successo nei giorni scorsi con Dell ([[DELL]]) e Google ([[GOOG]]). La banca d’affari Bear Stearns ne ha tagliato il rating a Underperform.

Bene invece il colosso dei videogames, Electronic Arts ([[ERTS]]), che strappa del 7% circa, il che fa segnare uno dei maggiori rialzi del preborsa all’interno dell’indice Nasdaq 100 ([[QQQQ]]).

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio sta recuperando parte del terreno ceduto nella giornata di ieri, puntando nuovamente alla soglia dei $58. I futures con consegna marzo segnano un progresso di 54 centesimi a $57.84 al barile.

Sul valutario, l’euro e’ in calo nei confronti del dollaro a quota 1.2985. Scende anche l’oro, -$4.70 a $658.30 all’oncia. In progresso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.833%.