WALL STREET IN ROSSO, ATTENDE SEGNALE FORTE

28 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dalla soglia di meta’ giornata di contrattazioni sulle borse USA, tutti gli indici ripiegano in rosso.

Gli investitori si aspettavano un segnale forte in materia di tassi di interesse dalle parole di Alan Greenpan. Segnale che per il momento non e’ arrivato.

Verifica aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

Secondo gli analisti, sentiti a caldo dopo il discorso di Alan Greenspan alla Camera dei Rappresentanti Usa, e’ probabile che non ci sara’ un taglio anticipato dei tassi a breve dello 0,50% prima della normale riunione della Federal Reserve prevista per il 20 marzo.

”Questa testimonianza dimostra che Greenspan non sta tenendo conto dei significativi rischi che pendono sull’economia Usa”, ha detto John Ryding di Bear Stearns.

Sul fronte macroeconomico un altro segnale poco incoraggiante e’ giunto questa mattina dalla revisione del dato sul Prodotto interno lordo USA relativo al quarto trimestre del 2000. L’ultimo aggiornamento indica una crescita dell’1,1%, inferiore a quella dell’1,4% stimata un mese fa. Il dato e’ comunque in linea con le previsioni degli analisti di Wall Street.

(ARTICOLO IN FASE DI SCRITTURA)