WALL STREET IN RECUPERO, POSITIVO IL NASDAQ

22 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Dopo le forti vendite iniziali, i listini hanno recuperato terreno a Wall Street ed a meta’ giornata proseguono contrastati. Ad avanzare anche oggi e’ il Nasdaq ora in rialzo dello 0.23% a 2731; l’indice industriale Dow Jones e’ in ribasso per la sesta seduta consecutiva, in calo dello 0.41% a 13446, l’S&P500 segna un ribasso dello 0.35% a 1435.

Lo scorso venerdi’, nel giorno del ventesimo anniversario del crash (“Black Monday”), il Dow Jones ha lasciato sul terreno ben 367 punti, l’S&P500 ha segnato la peggiore performance dallo scorso agosto (nel culmine della crisi del credito). Negli ultimi giorni le deludenti trimestrali di Caterpillar (CAT), Citigroup (C) e Bank of America (BAC) associate ad una serie di dati macro poco incoraggianti avevano risvegliato i timori di recessione per l’economia Usa.

La stagione degli utili societari si sta dimostrando alquanto deludente: delle 131 societa’ facenti parte dell’S&P500, piu’ del 25% ha fallito nel rispettare le attese degli analisti, oltre il doppio rispetto allo scorso anno. In settimana e’ atteso un massiccio flusso di risultati aziendali: sara’ fondamentale valutare l’impatto del credit crunch e dell’aumento dei prezzi energetici sui profitti aziendali.

In mattinata spunti positivi sono giunti dai numeri della farmaceutica Merck
(MRK) e dalla societa’ energetica Halliburton (HAL), ha deluso invece Schering Plough (SGP). Electrolux, la societa’ svedese di elettrodomestici, ha emesso un warning sull’outlook a causa della forte incertezza circa il business condotto negli Usa. C’e grande attenzione ora sugli utili di American Express (AXP), Apple (AAPL) e Texas Instruments (TXN) che verranno diffusi subito dopo la chiusura dei mercati.

Il calendario odierno non prevede aggiornamenti economici di rilevante importanza. Nei prossimi giorni saranno comunicati i dati sul comparto immobiliare cui gli operatori porranno particolare attenzione dopo che gli ultimi dati hanno incrementato le chance di un taglio dei tassi nel prossimo meeting della Fed. I futures sui fed funds scontano una possibilita’ del 92% di assistere ad un ribasso di 25 punti base nel prossimo meeting del 31 ottobre.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Homebuilding +5.2%, Health Care Technology +3.3%, Insurance Brokerage +3.1%, Home Furnishing +2.8%, e Household Appliances +2.3%. Tra i piu’ forti ribassi: Tires & Rubber -4.4%, Diversified Metals & Mining -4.0%, Fertilizer & Agricultural Chemicals -2.2%, Oil & Gas Exploration -2.1%, e Integrated Oil & Gas -2.0%.

Alle 12.30 E.T. il volume di scambio e’ di 567 milioni di pezzi al NYSE e 870 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 1307 a 1779 al Nyse e 1304 a 1478 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 12 a 101 al NYSE e 2 a 72 al Nasdaq.