WALL STREET IN RALLY, RINGRAZIA CISCO

24 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dow e Nasdaq archiviano la seduta mantenendosi ad alta quota. Il mercato ritrova fiducia grazie a prospettive incoraggianti sul futuro delle societa’.

Il Nasdaq ha chiuso a 1.916,72 (+4,00%)
Il Dow Jones a 10.423,17 (+1,90%)
L’S&P 500 a 1.184,92 (+1,96%)

La spinta agli acquisti e’ giunta da Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), colosso di infrastrutture per le tlc, che giovedi’ sera ha dichiarato che le condizioni del mercato si stanno stabilizzando.
VEDI:


TLC: PRIME REAZIONI A RISTRUTTURAZIONE CISCO

TLC: CISCO SALE DOPO RISTRUTTURAZIONE

”E’ ovvio che le affermazioni di Cisco hanno peso, e’ la terza societa’ quotata al Nasdaq per valore di mercato”, ha dichiarato Barry Hyman, investment strategist di Ehrenkrantz King Nussbaum.

Cerca di ridimensionare il buonumore James Fargis di Fleet Bank, sottolineando che “per Cisco gli ordini non sono migliorati, ma si sono semplicemente stabilizzati”.

Cauto anche il commento di Richard Dickson, technical strategist presso Hilliard Lyons, per il quale metaforicamente “Se uno che dorme si rigira nel letto non significa che sia sul punto di alzarsi e ballare un tango. Questa e’ la situazione del mercato oggi”.

“Gli investitori nelle parole di Cisco hanno visto un segno di maggiore stabilita’ per le condizioni delle societa’ high tech”, ha affermato Erik Gustafson do Stein Roe & Farnham Inc.

Tra l’altro anche George W. Bush ha oggi espresso alcune confortanti dichiarazioni sull’economia.

Il presidente degli Stati Uniti ha infatti detto che l’economia americana potenzialmente puo’ crescere molto, anche se ha dovuto passare attraverso una fase di “correzione”.
VEDI:


ECONOMIA USA: PER BUSH FUTURO PROMETTENTE

Sul fronte macroeconomico, la vendita di nuove case negli Stati Uniti ha registrato un rialzo del 4,9% nel mese di luglio, portandosi a quota 950.000 unita’.
VEDI:


USA: VENDITA NUOVE CASE +4,9% IN LUGLIO

Hyman, investment strategist di Ehrenkrantz King Nussbaum, ha anche dichiarato che “il dato sulla vendita di case nuove ha mostrato che i consumatori spendono ancora e una ripresa nella seconda meta’ e’ ancora possibile”.

Positivo anche il dato relativo agli ordini dei beni durevoli negli Stati Uniti scesi in luglio dello 0,6%, meno delle previsioni degli economisti.
VEDI:


USA: ORDINI BENI DUREVOLI -0,6% IN LUGLIO

“Qualunque indicazione di stabilita’ o miglioramento economico aiuta il mercato”, ha infine puntualizzato Pierre Ellis, senior economist presso Decision Economics, aggiungendo tuttavia che la volatilita’ dei dati recentemente diffusi significa che niente puo’ essere considerato certo.

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE HANNO MOSSO I MERCATI:


WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DEL 24 AGOSTO