WALL STREET IN PROGRESSO, BENE L’HI-TECH

24 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ giornata gli indici americani continuano a muoversi in leggero rialzo. A segnare il passo e’ il listini tecnologico Nasdaq, che guadagna lo 0.67% a 2689, segue il Dow Jones con un rialzo dello 0.22% a 13850, infine l’S&P500 segna +0.12% a 1527.

Gli operatori continuano a scommettere su ulteriori tagli dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve, nella speranza di rilanciare l’economia a stelle e strisce, che continua a risentire del difficile momento dei comparti immobiliare e finanziario. Cio’ potrebbe dare nuovo ossigeno ai listini azionari, che la scorsa settimana hanno messo a segno la migliore performance (+3% circa) dal mese di marzo. A giocare un ruolo chiave sul buon momento dell’azionario statunitense e’ anche il continuo indebolimento del dollaro; e’ un altro fattore che sta accrescendo l’attenzione degli investitori stranieri attratti dai titoli americani piu’ “economici”.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte societario, a risultare particolarmente volatile e’ il titolo del colosso automobilistico General Motors (GM). La societa’ non ha ancora raggiunto un accordo con i sindacati e i lavoratori hanno dato il via ad uno sciopero (il primo dell’ultimo decennio) in segno di protesta. L’azione, che guadagnave piu’ del 4% nel preborsa, ha ridotto i guadagni ad un modesto +0.69%. Restando nel comparto dell’auto, il CEO della rivale Ford Motor (F) ha annunciato che il gruppo ritornera’ al profitto entro il 2009; il titolo avanza del 3.40%.

I riflettori continuano ad essere puntati anche sul comparto finanziario, dopo che fonti ben informate hanno citato un calo dei profitti del colosso tedesco Deutsche Bank (DB) per via della crisi del mercato del credito. Nel comparto minerario in forte rialzo il gigante BHP Billiton grazie alla scoperta di una grossa quantita’ di oro in una delle sue minerie (Olympic Dam). Tra i titoli hi-tech, in buon progresso il colosso Microsoft (MSFT) in vista del lancio (mezzanotte in Usa) dell’attesissimo videogames “Halo 3”.

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Computer Storage & Peripherals +4.6%, Home Furnishing +3.8%, Multi-sector Holdings +2.8%, Systems Software +2.2%, e Industrial REITS +2.2%. Tra i piu’ forti ribassi: Consumer Electronics -4.7%, Homebuilding -3.0%, Human Resources & Employment Services -1.4%, Home Entertainment Software -1.2%, e Paper Packaging -1.1%.

Alle 12.30 E.T. il volume di scambio e’ di 503 milioni di pezzi al NYSE e 810 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 1575 a 1557 al Nyse e 1432 a 1408 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 61 a 13 al NYSE e 67 a 17 al Nasdaq.