WALL STREET IN FLESSIONE, L’ECONOMIA NON AIUTA

17 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mezzora dopo l’avvio degli scambi sulla piazza di New York, gli indici sono in forte ribasso trascinati da Dell (DELL – Nasdaq), Ford (F – Nyse) e Gap (GPS – Nyse).

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Sul mercato aleggia un clima di sconforto gia’ da gia’ giovedi’ sera, quando, insieme alla pubblicazione dei bilanci aziendali, alcune societa’ hanno fornito una visione scoraggiante sui prossimi mesi.

Tra queste Dell Computer, il primo produttore al mondo di personal computer, che ha lanciato un allarme utili sul terzo trimestre.

Giovedi’ ha pubblicato risultati superiori alle attese Hewlett Packard (HP – Nyse), tuttavia l’amministratore delegato del gruppo, Carly Fiorina, ha dichiarato di non prevedere alcun miglioramento nel mercato prima del 2002.

Il colosso automobilistico Ford Motor (F – Nyse) ha annunciato il prossimo taglio di 5.000 posti di lavoro, pari al 10% del totale, e ha fatto sapere che non riuscira’ a raggiungere gli obiettivi di bilancio per il 2001.

Sul fronte macroeconomico, il deficit della bilancia commerciale degli Stati Uniti e’ salito in giugno a quota $29,4 miliardi.

Si tratta di un rialzo del 3,3% rispetto a maggio, quando il dato si era attestato a quota $28,3 miliardi, mentre gli economisti si attnedevano un deficit a $29,5 miliardi.
VEDI:


USA: DEFICIT COMMERCIALE SALE IN GIUGNO

Non sembra dare un sostegno l’indice preliminare sulla fiducia dei consumatori americani compilato dall’ Universita’ del Michigan, il cosiddetto “Michigan Sentiment Index”, segna per agosto quota 93,5.

Il dato consuntivo di luglio si trovava a 92,4.
VEDI:


USA: FIDUCIA CONSUMATORI SALE A 93,5 IN AGOSTO

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE STANNO MUOVENDO I MERCATI:


WALL STREET: I TITOLI CHE MUOVONO IL MERCATO