WALL STREET: IMPROVVISO SELL-OFF SULL’AZIONARIO

11 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Dopo essere volati a nuovi massimi i listini azionari americani hanno improvvisamente invertito rotta passando in territorio negativo. A soffrire maggiormente e’ il comparto tecnologico. Il Dow Jones perde lo 0.70%, il Nasdaq addirittura l’1.70%.

Il motivo dell’improvviso sell-off non e’ ancora del tutto chiaro, ma dalle prime indiscrezioni sembra sia legato ai commenti di Axel Weber, membro del Consiglio governativo della BCE, secondo cui a causa delle pressioni inflazionistiche la Banca Centrale potrebbe essere costretta a nuove azioni di politica monetaria.

Il fatto ha temporaneamente abbassato le chance di un taglio al costo del denaro da parte della Fed nel meeting di fine mese. Negli ultimi giorni l’opinione di un proseguimento della politica accomodante da parte di Bernanke & Co. era diventata sempre piu’ diffusa.

Tra le cause del ritracciamento dei listini si distinguono anche alcuni rumors relativi ad alcuni commenti negativi da parte di un’importante banca d’affari sul comparto tecnologico (da qui il forte calo del Nasdaq), ma le voci non hanno ancora trovato conferma.

Di sicuro fino a questo momento c’e’ che gli analisti di JP Morgan hanno tagliato le stime sui ricavi del motore di ricerca cinese Baidu.com (BIDU) il cui titolo cede piu’ del 10% a mezz’ora dalla chiusura.