WALL STREET: IL VIX CONTINUA A ESSERE MOLTO BASSO

27 Dicembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in denaro, ma verso meta’ mattinata i maggiori indici hanno cominciato ad invertire tendenza.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in ribasso di 10 punti a 10816, il Nasdaq è in lettera di 7 punti a 2153 e l’S&P500 sta perdendo 3 punti a 1206.
Positive le performances dei settori “retail”e linee aeree; in ribasso semiconduttori, energia, trasporti e biotecnologia.
Le letture del rapporto “put-call” sono state del 148% alle 10:00 e del 150% alle 11:00.
L’indice VIX si trova al livello di 12.04. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di -600. I volumi sul NYSE sono di 394 milioni di titoli scambiati.

L’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10827, quasi 400 punti al di sopra del livello di chiusura del 2003. Siamo dell’opinione che il rialzo in corso si estendera’ almeno fino a meta’/fine gennaio, considerando anche l’attuale qualita’ degli “internals”. Staremo ora a vedere cosa succedera’ in queste ultime 5 sessioni del 2004, ma soprattutto quello che accadra’ nella prima settimana e poi nel primo mese del 2005 che dovrebbe, almeno da un punto di vista statistico, anticipare il trend dell’intero anno.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, abbiamo deciso di chiudere le nostre posizioni su GME, URBN e SNDK con discreti profitti.

Tra le posizioni rimaste, si stanno distinguendo in positivo i titoli di COH +1.8%, ADBL +1.5% e YHOO +1.9%. TWP, TXN e NVLS stanno guadagnando oltre lo 0.5%, mentre VSEA, NMGA e PLT stanno perdendo lo 0.4%. Infine, GILD e KLAC sono pressoche’ invariati.

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Domani mattina, sara’ pubblicato il dato sulla fiducia dei consumatori.

POSIZIONI RIALZISTE:

GILD (APERTA IL 27/9 A $35.80; ATTUALE $34.25; PERF –4.33%)

TWP (APERTA IL 29/9 A $43.65; ATTUALE $54.05; PERF +23.83%)

KLAC (APERTA IL 7/10 A $43.15; ATTUALE $45.59; PERF +5.65%)

TXN (APERTA IL 7/10 A $22.81; ATTUALE $24.04; PERF +5.39%)

PLT (APERTA IL 1/11 A $43.80; ATTUALE $41.12; PERF –6.12%)

GME (APERTA IL 23/11 A $20.50; CHIUSA IL 27/12 A $21.90; PERF +6.83%)

NMGA (APERTA IL 23/11 A $68.40; ATTUALE $72.25; PERF +5.63%)

URBN (APERTA IL 23/11 A $42.50; CHIUSA IL 27/12 A $44.29; PERF +4.21%)

COH (APERTA IL 23/11 A $49.0; ATTUALE $56.33; PERF +14.96%)

NVLS (APERTA IL 3/12 A $29.40; ATTUALE $27.19; PERF –7.52%)

SNDK (APERTA IL 3/12 A $24.25; CHIUSA IL 27/12 A $25.85; PERF +6.60%)

VSEA (APERTA IL 3/12 A $40.0; ATTUALE $36.88; PERF –7.80%)

ADBL (APERTA IL 13/12 A $28.20; ATTUALE $27.39; PERF –2.87%)

YHOO (APERTA IL 13/12 A $37.65; ATTUALE $37.92; PERF +0.72%)