WALL STREET: IL RIALZO TIENE SUI MASSIMI

5 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la partenza a razzo della mattinata, ora gli indici cercano di consolidare le posizioni raggiunte. Il Nasdaq, grazie al ritrovato ottimismo del mercato verso il settore high tech, cresce di quasi il 6%, mettendo a segno il rialzo piu’ ampio da tre mesi a questa parte.

Verificare quotazioni indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Si attestano poco al di sotto dei massimi della giornata anche l’indice S&P 500 e il Dow Jones. L’indice delle trenta blue chip si riavvicina lentamente all’importante soglia psicologica dei 9.800 punti. Questa mattina, il Dow si era spinto fino a quota 9.820,53 punti.

Dopo la pioggia di ‘profit warning’ delle scorse settimane, oggi a Wall Street si respira un’aria nuova, grazie al gigante dei personal computer, Dell (DELL – Nasdaq).

La societa’ texana, uno dei simboli della Nuova Economia, ha infatti annunciato che chiudera’ il primo trimestre in linea con le previsioni degli analisti.

Un annuncio che, proprio perche’ inatteso, ha avuto l’effetto di galvanizzare tutto il comparto dei PC, uno dei primi ad essere colpito da quell’epidemia di ‘profit warning’ e ‘downgrading’ che ha contribuito a spingere il Nasdaq ai livelli dell’ottobre 1998.

“L’annuncio di Dell non poteva che fare bene al mercato – commenta Bob Rhodes del fondo Trusco Capital Management – e’ proprio quel tipo di notizia che gli investitori stavano aspettando per riprendere ad acquistare azioni”.

Notizie positive arrivano anche da un altro emblema della ‘New Economy’. Questa mattina la banca d’affari Lehman Brothers ha infatti alzato il rating di Yahoo!, portandolo da ‘Market Perform’ a ‘Buy’.

Holly Becker, l’analista che ha steso il rapporto sul primo portale Internet del mondo, sostiene infatti che il prezzo del titolo e’ ora sufficientemente basso per comprare.

Il titolo Yahoo! ha chiuso la seduta di mercoledi’ 4 aprile a quota $12,43, lontano dal massimo raggiunto nelle ultime 52 settimane pari a $173.

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore del brokeraggio, microprocessori, instrastrutture per le telecomunicazioni, personal computer, intrattenimento, bancario, telecomunicazioni, alluminio, chimico, costruzioni, linee aeree.

Segno meno, invece, per il settore oro, bevande analcoliche, alimentare, prodotti per la casa, cosmetici.