WALL STREET: IL NASDAQ RIACCENDE IL TURBO (+3,7)

11 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una breve pausa di riflessione attorno a quota 1.850 punti, il Nasdaq accentua nuovamente i guadagni e si riporta sopra l’importante soglia psicologica dei 1.900 punti.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Sulla scia del Nasdaq recupera posizioni anche l’S&P 500 che, dopo essere finito ampiamente in rosso, adesso oscilla attorno alla parita’.

Recupera qualche posizione anche il Dow Jones che si mantiene comunque in territorio negativo. Sul Dow pesano le pessime performance dei titoli della grande distribuzione, che soffrono l’attesa per la diffusione dei dati sulle vendite al dettaglio in marzo, in calendario giovedi’.

Il titolo Wal Mart (WMT – Nyse) perde il 2,24%, mentre Home Depot (HD – Nyse) e’ in flessione di quasi il 5%.

A spingere in alto il Nasdaq sono i titoli del comparto semiconduttori, che beneficiano dei giudizi favorevoli su tutto il settore, arrivati questa mattina dagli analisti di Salomon Smith Barney.

Secondo la casa di brokeraggio, la contrazione che ha colpito il mercato dei semiconduttori non potra’ durare ancora a lungo e una ripresa si intravede gia’ per la fine del 2001.

Sui giudizi di Salomon il Philadelphia Semiconductor Index (SOX) conquista oltre il 10%. Bene anche il gigante dei microprocessori Intel (INTC – Nasdaq), il cui titolo e’ in crescita di quasi il 12,5%.

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore dei semiconduttori, infrastrutture per le telecomunicazioni, finanziario, intrattenimento, infrastrutture di rete, ottica.

Segno meno per il settore delle bevande analcoliche, sanita’, farmaceutico, auto, chimica, grande distribuzione.