WALL STREET: IL NASDAQ PROVA A PRENDERE IL VOLO

9 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mezz’ora dopo l’apertura delle scambi americani, il Nasdaq prova a prendere il volo, galvanizzato dalle buone notizie giunte dal colosso del commercio elettronico Amazon.com (AMZN – Nasdaq).

Dopo un leggero appannamento nelle battute inziali, il tabellone elettronico si riporta sopra quota 1.750 punti e guadagna oltre il 2%.

Verificare quotazione indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Si presentano in territorio positivo anche il Dow Jones, che beneficia della buona prestazione di Kodak (EK – Nyse), e l’S&P 500.

Questa mattina Amazon ha fatto sapere che il risultato del primo trimestre sara’ migliore delle previsioni del mercato. In base alle ipotesi del management, la societa’ chiudera’ il trimestre con una perdita netta di 22 centesimi per azione, inferiore ai 30 centesimi per titolo, stimati dagli analisti di Wall Street.

La notizia, arrivata come un fulmine a ciel sereno, ha completamente mutato l’umore del mercato, su cui pesavano i pronostici sfavorevoli fatti dalla banca d’affari Lehman Brothers sugli utili delle aziende produttrici di chip.

Lehman ha diminuito le stime sugli utili di Intel (INTC – Nasdaq)nel 2001 da $0,70 per azione a $0,65, mentre quelli di Texas Instruments (TXN – Nyse) a $0,65 per titolo, dai $0,75 precedenti.

L’annuncio di Amazon ha fatto passare in secondo piano anche le preoccupazioni del mercato relative agli utili di un altro colosso del settore tecnologico, Motorola (MOT – Nyse), che annuncera’ i risultati trimestrali al termine delle contrattazioni di martedi’ 10 aprile.

Il secondo produttore mondiale di telefoni cellulari dovrebbe chiudere il trimestre con una perdita operativa, per la prima volta negli ultimi 15 anni.

La banca d’affari Morgan Stanley Dean Witter ha aumentato il rating sul titolo Mototola, portandolo da “Outperform” a “Strong Buy” sostenendo che, sebbene non si prevedano notizie confortanti per il breve termine, il titolo gia’ riflette le notizie avverse.

Oltre a Motorola, sono diversi i ‘big’ che annunceranno i risultati trimestrali nel corso di questa settimana. Tra questi Yahoo! (YHOO – Nasdaq), che pubblichera’ la trimestrale dopo la chiusura di borsa di mercoledi’ 11 aprile, e General Electric (GE – Nasdaq), che rendera’ noti i conti del trimestre giovedi’ 12, prima dell’apertura delle borse.

Secondo i pronostici della societa’ di ricerca First Call/Thomnson Finacial, le societa’ che compongono l’indice S&P 500 dovrebbero chiudere il trimestre con una discesa media degli utili pari all’8% – 9%. Flessione che dovrebbe accentuarsi nel secondo trimestre dell’anno, passando a circa l’11% – 13%.

Sul fronte macroeconomico, la giornata odierna non offre dati di particolare rilevanza, ma la settimana si presenta carica di attese per il dato sui prezzi alla produzione in marzo, per l’andamento delle vendite al dettaglio e per la rilevazione sulla fiducia dei consumatori, compilata dall’Universita’ del Michigan.

Tra i titoli in movimento oggi a Wall Street:

Nel settore dei semiconduttori

Intel (INTC – Nasdaq)
sta guadagnando lo 0,5% e Texas Instruments (TXN)
e’ in calo di oltre l’ 1% dopo che Lehman Brothers ha abbassato le stime per gli utili di quest’anno dei due produttori di chip. Lehman ha tagliato le valutazioni degli utili di Intel nel 2001 da $0,70 per azione a $0,65, mentre quelli di Texas Instruments a $0,65 per azione, dai $0,75 precedenti.

Nel settore della telefonia cellulare

Motorola (MOT – Nyse) e’ in rialzo del 5,25%. La banca d’affari Morgan Stanley Dean Witter ne ha aumentato il rating da “Outperform” a “Strong Buy” sostenendo che, sebbene non si prevedano notizie positive per il breve termine, il titolo gia’ riflette le notizie poco confortanti uscite. Il titolo venerdi’ era sceso del 23% dopo i commenti sfavorevoli di Lehman Brothers.

Nel settore dei software

Compuware (CPWR – Nasdaq)
sta cedendo circa il 4,25% dopo aver detto venerdì che nel quarto trimestre i ricavi saranno inferiori alle stime precedenti.

Nel settore del commercio elettronico

Amazon (AMZN – Nasdaq)
sta conquistando quasi il 34%. La piu’ grande libreria online del mondo, ha annunciato questa mattina di attendersi per il primo trimestre dell’anno risultati di bilancio migliori delle attese di mercato. La societa’ prevede una perdita contenuta a 22 centesimi. (Vedi Amazon prevede perdita inferiore alle attese )