WALL STREET: IL NASDAQ PERDE QUOTA 2.500 PUNTI

9 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa due ore dalla chiusura delle contrattazioni sulla piazza di New York, l’indice Nasdaq Composite consolida le perdite a oltre il 3%, al di sotto dell’importante soglia dei 2.500 punti. Ancora una volta il settore high tech pesa come un masso su tutti i mercati.

A risollevare le preoccupazioni degli investitori e stimolare un’ondata di ordini di vendita sul comparto tecnologico, sono state oggi le performance negative di Dell Computer e Lucent Technologies.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

La smentita da parte di Dell Computer (DELL – Nasdaq) su possibili futuri licenziamenti e l’indagine della SEC su probabili irregolarita’ contabili nel bilancio di Lucent Technologies (LU – Nyse), contribuiscono ad aggravare il pessimismo che negli ultimi due giorni ha dominato sui mercati.

Nel caso di Dell, come ha spiegato a Wall Street Italia un’analista di Merrill Lynch, il mercato potrebbe aver preso la notiza di un imminente taglio della forza lavoro come una scusa per passare alle prese di profitto sul titolo.

A rafforzare il ‘sentiment’ negativo verso i titoli tecnologici si aggiunge anche il pessimismo di fondo sugli utili del settore, in particolare del settore personal computer.