WALL STREET: IL NASDAQ HA VOGLIA DI RIALZO

6 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Apertura col segno piu’ sulle borse USA, con gli indici spinti al rialzo dal Nasdaq. Il tabellone elettronico, che si trova sotto del 52% rispetto al suo massimo toccato nel marzo del 2000, oggi provera’ a ripetere la prestazione positiva della seduta di ieri.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

Nonostante le notizie arrivate in mattinata non offrano segnali confortanti, gli investitori sembrano intenzionati a premiare anche oggi il Nasdaq, caduto ai minimi in febbraio, travolto dalla valanga di ‘profit warning’ e ‘downgrade’ sul settore high-tech.

Cosi’ come ieri sono passati quasi inosservati i ‘profit warning’ lanciati da alcune aziende del settore semiconduttori, oggi non sembra pesare sull’indice dei titoli tecnologici nemmeno il ‘downgrade’ operato da Goldman Sachs sul titolo Yahoo!, uno dei ‘big’ del settore Internet.

A sostenre il Nasdaq sono in particolare i prezzi bassi di molti titoli del settore high tech. Ma incidono anche altri elementi, come ha sottolineato lunedi’ il chief investment strategist di Merrill Lynch, David Bowers.

“Le notizie negative sul fronte aziendale sono ormai venute allo scoperto – dice Bowers – la massa monetaria rimane discreta, il livello di liquidita’ e’ ancora elevato e la Fed ha un atteggiamento di politica monetaria espansivo”.

Bowers pero’ avverte gli investitori. La ripresa delle borse USA e’ condizionato al fatto che l’inflazione rimanga bassa e che la produttivita’ non rallenti ulteriormente.