WALL STREET: IL MERCATO HA VOGLIA DI RIALZO

30 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici si preparano a chiudere l’ultima seduta del primo trimestre in territorio positivo. A un’ora dalla chiusura delle contrattazioni a New York, il Nasdaq – che ha trascorso gran parte della giornata fermo sulla suglia di parita’ – segna adesso un rialzo superiore all’1,5%.

Il rialzo di fine seduta potrebbe significare l’inizio di un rimbalzo di breve termine secondo Michele Mondiello, Chief Market Analyst di Wall Street Italia.

Verificare quotazioni indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Normalmente a fine trimestre, i gestori bilanciano le posizioni in portafoglio acquistando un numero maggiore di titoli in rialzo e scaricando quelli in calo. Qualora i gestori pero’ vendessero massicce quantita’ di titoli, i mercati reagirebbero negativamente portandosi in negativo.

“Nonostante il Nasdaq sia sceso nuovamente sotto quota 1.800 – dice Mondiello – Vi sono ora segnali tecnici che indicano che i mercati stanno cercando di formarsi una base”.

Secondo il Chief Market Analyst di Wall Street Italia, la chiusura del Nasdaq Composite sopra quota 1.794,21 punti indica il potenziale per il tabellone elettronico di salire nel breve termine verso quota 1.908-2.161 punti.