WALL STREET: IL MERCATO APRE CON GLI INDICI PIATTI

10 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 10 DICEMBRE – Il mercato azionario ha aperto con gli indici praticamente piatti, meglio comunque di quanto le brutte chiusure di Tokyo (-5% in due giorni) e di martedi’ negli Usa lasciassero presupporre.

Dopo pochi minuti dall’inizio delle contrattazioni il Dow Jones e’ paitto (+0.08% a quota 9930, il Nasdaq cresce dello 0.27% a 1913.

In assenza di dati macroeconomici, il mercato oggi si concentrera’ sulle notizie provenienti dalle societa’ quotate e soprattutto sui livelli di cambio valutario. Per quanto riguarda le notizie societarie, tra gli altri spunti, da seguire l’incontro con gli analisti di Procter & Gamble (PG – Nyse) in programma oggi e domani.

Sul fronte valutario da registrare il repentino recupero della valuta giapponese sul biglietto verde. Si tratta del movimento di maggiore consistenza delle ultime tre settimane. Scattato grazie all’intervento della BOJ (Bank of Japan) che ha venduto sul mercato yen (XJY) contro dollari, dopo che la Borsa di Tokio ha accusato una nuova battuta d’arresto (oltre -2% per il Nikkei che scende sotto quota 10.000 punti) per i timori legati all’esportazioni.

Stabile l’euro (XEU) che rimane nel range $1,221-1,227. Il recupero della valuta americana causato dalle dichiarazioni di preoccupazione europee per una valuta troppo forte, non sembrano destinati ad avere effetti sostanziali (da Target News, in tempo reale per gli abbonati a INSIDER).