WALL STREET: IL CPI SGONFIA L’ENTUSIASMO

19 Aprile 2006, di Redazione Wall Street Italia

Apertura in rialzo a Wall Street, con gli acquisti concentrati sul comparto tecnologico, forte delle ultime trimestrali positive. A sgonfiare l’entusiasmo di ieri e del preborsa e’ stato l’aggiornamento sull’inflazione, risultato peggiore delle attese. Il Dow Jones e’ in progresso dello 0.19% a 11289, l’S&P500 dello 0.03% a 1308, il Nasdaq avanza dello 0.32% a 2363.

Nel mese di marzo, i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0.4% in linea con le stime degli analisti. La versione “core”, tuttavia, ha registrato il maggiore incremento di un anno, avanzando dello 0.3% (consensus 0.2%). Il fatto ha raffreddato le speranze di un vicino stop al ciclo rialzista sui tassi che ieri si erano rafforzate in seguito al rilascio delle minute del Fomc.

A sostenere il Nasdaq sono invece gli ultimi numeri aziendali. Nell’after hour di martedi’, il colosso informatico IBM ha annunciato un aumento dei profitti del 22%, innescato dall’abbassamento dei costi e delle forti vendite di microprocessori utilizzati nelle console da gioco.

Il gruppo media Internet Yahoo!, sempre ieri, dopo la chiusura delle borse, ha riportato risultati in linea con le attese degli analisti ma ha migliorato l’outlook per l’intero anno fiscale. In giornata sono attesi i numeri di molte societa’ di rilievo quali Apple Computer, Intel, Coca-Cola e JP Morgan.

Atteso ancora anche l’aggiornamento sulle scorte di petrolio della scorsa settimana. In apertura, i contratti futures con scadenza maggio sono in calo di 37 centesimi a quota $70.98 al barile.

Nella giornata di ieri, il prezzo del greggio ha segnato un nuovo record storico di $71.60 per poi chiudere a $71.35. Il precedente record fu segnato nell’agosto dello scorso anno, in seguito ai danni causati nelle regioni del Golfo del Messico dagli uragani Rita e Katrina, areee in cui sono dislocate numerose piattaforme petrolifere.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, euro in flessione rispetto al dollaro: in questo momento viene scambiato a quota $1.2290. In ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 5.016%. In accelerazione l’oro. I futures con consegna giugno segnano un progresso di $4.00 a quota $627.30.