WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DEL 14 AGOSTO

14 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Questi i titoli di rilievo che hanno mosso i mercati americani nella giornata di martedi’ 14 agosto:

Nel settore energetico:

Devon Energy (DVN – Nyse) ha annunciato l’accordo di acquisizione di Mitchell Energy & Development Corp. (MND – Nyse) per $3,1 miliardi in contanti ed azioni. DVN ha guadagnato l’1%, MND il 31,06%.
ENERGIA: DEVON COMPRA MITCHELL PER $3,1 MLD

Nel settore finanziario:

La banca d’affari Merrill Lynch (MER – Nyse) ha inaugurato un nuovo indice per comparare la performance relativa dei mercati del lavoro di diversi paesi, denominato Global Labor Market Index. MER ha conquistato lo 0,36%.
MERRILL CREA ‘GLOBAL LABOR MARKET INDEX’

Citigroup (C – Nyse), una delle trenta blue chip del Dow Jones, ha annunciato il prossimo taglio di 3.500 posti di lavoro in modo da far fronte al continuo rallentamento dei mercati e dell’economia. C cede oggi lo 0,77%.
BANCHE: CITIGROUP LICENZIA 3.500 DIPENDENTI

Nel settore grande distribuzione:

Best Buy (BBY – Nyse), retailer USA, ha annunciato l’acquisto della concorrente canadese Future Shop (FSS – Nyse) per $377 milioni. BBY ha conseguito un guadagno del 4,73%, FSS non ha subito variazioni di rilievo.
RETAIL: BEST BUY ACQUISTA CANADESE FUTURE SHOP

Home Depot (HD – Nyse), la piu’ grande catena di negozi per il bricolage e il fai da te, ha riportato per il suo secondo trimestre fiscale un utile netto di $924 milioni, o $0,39 per azione. HD guadagna oggi il 2,32%.
UTILI: HOME DEPOT BATTE LE ASPETTATIVE

Wal-Mart Stores (WMT – Nyse), la piu’ grande catena di grandi magazzini negli USA, ha dichiarato che i risultati del terzo trimestre si collocheranno nella fascia piu’ bassa della forchetta di previsioni di Wall Street, che si attende un utile di 33-36 centesimi per azione.
WMT e’ oggi in crescita dello 0,30%.
UTILI: WAL-MART RIDUCE STIME SU TERZO TRIMESTRE
UTILI: WAL-MART $1,62 MLD, PIATTI SULL’ANNO

Nel settore industriale:

Deere & Co (DE – Nyse), produttore di macchinari industriali, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno, il suo terzo fiscale, un utile netto di $71,8 milioni, pari a 30 centesimi per azione. DE e’ in calo del 3,16%.
UTILI: DEERE & CO SUPERA LE ASPETTATIVE

Tyco International (TYC – Nyse) ha fatto sapere che tagliera’ 11.300 posti di lavoro e chiudera’ circa 300 impianti di produzione; lo rivela un dossier presentato presso le autorita’ di borsa americane. TCY ha perso l’1,58.
TYCO ELIMINA 11.800 POSTI DI LAVORO

Nel settore informatico:

Secondo la banca d’affari ABN Amro il titolo Apple Computer (AAPL – Nasdaq), una delle societa’ leader nel settore personal computer, e’ ‘decisamente attraente’. Piu’ pessimista invece su Dell Computer (DELL – Nasdaq), il primo produttore al mondo di PC, per cui ABN Amro ha tagliato le stime sugli utili a 17 centesimi per azione per il terzo trimestre e a 19 centesimi per azione per il quarto trimestre. AAPL e’ oggi in calo dell’1,88%, DELL perde l’1,66.
PC: ABN AMRO PREFERISCE APPLE A DELL

Nel settore Internet:

eBay (EBAY – Nasdaq), la piu’ grande casa d’aste online al mondo, ha esteso l’accordo di partnership con il colosso media AOL Time Warner (AOL – Nyse) per promuovere il proprio sito sul network AOL e le pubblicazioni del gruppo. EBAY e’ oggi in rialzo dell’1,05%, AOL cede il 7,76%.
INTERNET: EBAY ESTENDE PARTNERSHIP CON AOL

Timothy Koogle, vice presidente di Yahoo! (YHOO – Nasdaq), intende disfarsi di 350.000 azioni in suo possesso; lo rivelano i documenti depositati da Koogle presso le autorita’ di borsa USA. YHOO perde oggi il 4,53%.
YAHOO!: KOOGLE VENDE AZIONI PER $6,1 MLN

Nel settore media:

Gemstar-TV Guide International (GMST – Nasdaq), societa’ di guide televisive interattive, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno una perdita netta di $134,8 milioni, o 33 centesimi per azione. GMST ha conquistato lo 0,59%.
UTILI: PER GEMSTAR PERDITA DI $0,33 PER AZIONE

Tra i titoli che oggi hanno strappato rialzi d’eccezione sulle borse americane:

1) Hartmarx Corp (HMX – Nyse) +79,71%;
2) Xenova Group Plc (XNVA – Nasdaq) +35,66%;
3) Mitchell Energy & Development (MND – Nyse) +31,06%.
4) Medialink Worldwide Incorporated (MDLK – Nasdaq) +29,55%;

5) Blonder Tongue Laboratories (BDR – Amex) – +27,09%;

I ribassi si sono invece particolarmente accaniti contro:

1) Pinnacle Holdings (BIGT – Nasdaq) -55,48%;
2) Hemosol (HMSL – Nasdaq) -44,42%;
3) Mpower Holding Corp (MPWRP – Nasdaq) -36,59%;
4) All American Semiconductor (SEMI – Nasdaq) -24,82%;
5) Hycor Biomedical (HYBD – Nasdaq) -20,97%;

VEDI ANCHE:


WALL STREET: PERFORMANCE SETTORE PER SETTORE/2