WALL STREET: I TECNOLOGICI GUIDANO IL RALLY

25 Marzo 2004, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ seduta i listini americani sono in netto rialzo, trainati dagli acquisti sui titoli tecnologici e dalle buone notizie dal fronte economico e societario. La migliore performance la registra il Nasdaq, in progresso dell’1.80% a 1943. Il Dow Jones segna un guadagno dello 0.90% a 10138.

Nel quarto trimestre 2003 il PIL degli Stati Uniti e’ cresciuto del 4.1% (valore finale). Il dato, in linea con le attese del mercato, e’ risultato uguale alla stima preliminare di febbraio. Ma rispetto a quest’ultima, la componente della spesa per i consumi, che conta per i due terzi dell’economia americana, ha registrato un incremento.

Buoni, inoltre, i dati su Nuove Richieste di Sussidi di Disoccupazione, che si confermano vicine ai minimi di tre anni (339.000), e Vendite di Case Esistenti (a febbraio +2%).

Sul fronte societario, favoriscono il clima ottimistico dei mercati le cifre incoraggianti dei bilanci trimestrali. Nell’after hour di mercoledi’ il gruppo di semiconduttori Micron Technology ha riportato una perdita netta inferiore alle attese, anche se ha deluso le aspettative piu’ bullish sul piano del fatturato. Perdite in calo, inoltre, per Lattice Semiconductor, e nettamente migliori delle previsioni i risultati di AG Edwards.

Dei trenta titoli che compongono il Dow Jones i maggiori guadagni li realizzano Intel, Kodak e Wal-Mart. Guidano la lista dei peggiori American Express, Coca-Cola e Caterpillar. A livello di settori, acquisti diffusi su semiconduttori, networking e hardware.

Sugli altri mercati, il dollaro e’ in rialzo sull’euro, favorito dalle crescenti speculazioni di un taglio dei tassi da parte della BCE. Il cambio tra le due valute a meta’ giornata a New York e’ 1.2124. I titoli di Stato sono in ribasso: il rendimento sul Treasury a 10 anni e
al 3.739%.