WALL STREET: I TECNOLOGICI ESTENDONO LE PERDITE

6 Aprile 2004, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ seduta gli indici americani estendono le perdite, trainati al ribasso dalla debolezza dei titoli tecnologici. Il Dow Jones cede lo 0.38% a 10518 e il Nasdaq l’1.06% a 2057.

L’ondata di vendite sull’hi-tech si e’ scatenata in seguito al warning lanciato da Nokia sul fatturato del primo trimestre. Il colosso dei cellulari prevede vendite in calo del 2% contro il precedente pronostico di un +3%-7%. Al Nyse il titolo perde piu’ del 18%.

Ulteriori pressioni sono arrivate dalle note negative di alcune banche d’affari sul colosso dei semiconduttori Intel e sul gruppo Internet Yahoo! (quest’ultima pubblichera’ la trimestrale mercoledi’). Buone notizie, pero’, per dalla “old economy”, con i giudizi favorevoli espressi da un broker su General Elecric.

Delle trenta societa’ che compongono il Dow Jones i maggiori guadagni li registrano Alcoa (la cui trimestrale e’ attesa per oggi), Caterpillar e Kodak. Guidano la lista dei peggiori SBC Communications, McDonald’s e Boeing.

A livello di settori, buona prova da parte delle societa’ di costruzioni, articoli per la casa e alluminio; soffrono, invece, le aziende dei comparti Internet, semiconduttori e biotech.