WALL STREET: I FUTURE NON SI RISOLLEVANO

26 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

A meno un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa proseguono in forte calo.

Praticamente ignorato il dato sugli ordini di beni durevoli di maggio, salvato dalla domanda di nuovi aerei, che e’ aumentata del 49,2%.

Alle 14:35 (le 8:35 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 26,30 punti (-2,73%). Secondo gli analisti, il future di luglio sull’S&P 500 indica la possibilita’ del 12% che la Fed abbassi i tassi.

Il contratto sull’indice Nasdaq cede 48 punti (-4,67%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 230 punti (-2,53%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,1 e rendimenti al 4,61%.

Sui mercati Usa, come su quelli europei, pesa l’uragano WorldCom (WCOM – Nasdaq). Il secondo operatore telefonico Usa su lunga distanza ha ammesso di aver perpetrato una frode contabile per $3,8 miliardi. Si tratta di una delle frodi piu’ grandi della storia americana.

Il titolo WCOM e’ stato sospeso dalle contrattazioni in attesa di comunicato. Il bond e’ quotato in ribasso 30 punti.

Il gruppo, che ha licenziato il direttore finanziario e ha annunciato tagli al personale per 17.000 posti, rischia ora la bancarotta.

Sotto pressione tutto il settore delle banche per via della piu’ o meno grande esposizione al colosso delle tlc. Molti importanti banche che hanno finanziato il colosso Usa potrebbero adesso dover fronteggiare un forte rischio credito.

In forte calo il colosso dei palmari Palm (PALM – Nasdaq) che ha deluso per un penny le aspettative del Consensus Zacks sulla perdita pro forma del quarto trimestre fiscale. La perdita si e’ rivelata comunque in linea con le previsioni Multex e il fatturato ha battuto le attese.

Sul fronte macroeconomico:
E’ attesa alle 20:15 (le 14:15 ora di New York) la decisione del FOMC, il braccio sulla politica monetaria della Federal Reserve, sui tassi d’interesse. Il mercato prevede che l’obiettivo sui fed funds rimarra’ invariato all’1,75%.

Atteso alle 16:00 (le 10:00 ora di New York) il dato sulla vendita di case nuove di maggio.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI PRE-BORSA, in INSIDER. Abbonati subito!