WALL STREET: I FUTURE INVERTONO LA TENDENZA

15 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici USA hanno ridotto nettamente i guadagni rispetto alla rilevazione precedente e viaggiano attorno alla parita’.

A deprimere gli investitori e’ il warning sugli utili del 2003 lanciato da General Motors (GM – Nyse), che pure ha nettamente battuto le previsioni sul pro forma del primo trimestre.

Male i semiconduttori (SOX), su cui pesa la revisione al ribasso delle stime effettuata da Novellus (NVLS – Nasdaq).

Attesa per i dati sulla produzione industriale e la capacita’ di utilizzo degli impianti di marzo, che saranno diffusi alle 15:15 italiane (le 9:15 ora di New York).

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York), il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1,30 punti (+0,15%).

Il contratto sull’indice Nasdaq guadagna 2,50 punti (+0,24%).

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 3 punti (+0,04%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99-02 e rendimenti al 3,99%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA