Società

WALL STREET: I DATI MACRO SPINGONO I LISTINI USA

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Avvio di seduta positivo per i mercati americani, spinti al rialzo dalle buone notizie dal fronte macroeconomico. Il Dow Jones guadagna lo 0.35% a 10849, l’S&P500 lo 0.30% a 1213 e il Nasdaq lo 0.12% a 2070.

Incoraggianti i dati diffusi in mattinata sull’andamento dell’economia. In particolare, si e’ rivelata migliore delle attese la produttivita’ del quarto trimestre, cresciuta del 2.1% contro il +1.5% stimato dagli analisti. La versione preliminare aveva misurato un incremento dello 0.8%.

Sostanzialmente in linea con le previsioni i dati sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione, scese per la quarta volta nelle ultime cinque settimane. Alle 16:00 saranno diffusi i dati sull’ISM Servizi.

Cresce intanto l’attesa degli operatori per il rapporto di febbraio sull’occupazione, in calendario venerdi’. Le attese degli analisti sono per un incremento del numero di occupati di circa 250 mila unita’.

Sul fronte societario, notizie contrastate dal settore retail. La catena di bar Starbucks ha riportato vendite comparate per il mese di febbraio migliori delle attese. Superiori alle previsioni anche le cifre di Wal-Mart, che ha riportato la maggiore crescita delle vendite degli ultimi nove mesi. Pier 1 Imports ha invece tagliato le previsioni sui risultati trimestrali, come conseguenza dell’inatteso calo delle vendite di febbraio.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.36% contro il 4.38% della chiusura di mercoledi’. L’oro e’ in calo di $2.2 a $431.6 all’oncia, il petrolio guadagna 8 centesimi a $53.13 al barile e l’euro viene scambiato a 1.3128 contro il dollaro.