Wall Street giu’: disoccupati + Cisco

12 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Per la terza seduta consecutiva, Wall Street termina le contrattazioni in territorio negativo, complici dati macro deludenti e brutta performance di Cisco (-9.61%) all’indomani dei conti.

Si tratta della peggior tre giorni da inizio luglio con il listino tecnologico che ha perso, in questo intervallo, circa il 5%. Flessioni di almeno il 4% per l’S&P 500 e del 3% per il Dow Jones.

Il Dow chiude a 10319.95 con un calo dello 0.57% (-85.88). Il Nasdaq ha perso lo 0.83% a 2190.27 (-18.36 punti) mentre l’S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0.54% a 1083.59 (-5.88 punti).

A livello settoriale schivano le vendite solo le risorse di base e i titoli del comparto health care, con guadagni intorno al mezzo punto percentuale. Flessioni per finanziari, industriali ed energetici ma la maglia nera va ai tecnologici (-1.38%) trascinati al ribasso da Cisco, nonostante gli utili siano risultati migliori del previsto. A deludere ricavi e outlook.

Restando in ambito societario, si segnalano i conti di General Motors. La casa automobilistica ha registrato il risultato migliore dal 2004 sul fronte degli utili ($1.3 miliardi nell’ultimo trimestre), il giorno prima dell’attesa consegna dei documenti per lo il ritorno in Borsa, che aprira’ le porte alla vendita della quota di partecipazione in mano al governo americano.

Sul fronte macro, altra giornata difficile da digerire. Le cifre relative alle domande di indennita’ di disoccupazione hanno deluso le aspettative, dando un quadro cupo del mercato del lavoro. E’ il peggiore risultato degli ultimi cinque mesi. Sotto le previsioni i prezzi alle importazioni ed esportazioni.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures sul petrolio con consegna settembre hanno perso $2.29 a $75.74 il barile (-2.9%). Il derivato con scadenza agosto dell’oro ha guadagnato $18 a $1217 l’oncia, massimi di sei settimane. Sul valutario l’euro scivola del 0.30% a quota $1.2870. Quanto ai Treasury, i prezzi del benchmark decennale scendono con il rendimento salito al 2.7350 dal 2.6850% di ieri.