WALL STREET: FUTURES SU NASDAQ -2,40%

28 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’apertura delle contrattazioni a New York, i futures accentuano progressivamente la flessione rispetto alla rilevazione precedente, schiacciati dai ‘profit warning’ arrivati dal settore tecnologico.

Nella tarda serata di ieri, hanno annunciato utili inferiori alle aspettative e prossimi tagli del personale alcuni big dell’high tech, come Nortel Networks, il gigante canadase delle fibre ottiche, la societa’ attiva nel campo delle infrastrutture per le tlc ADC Telcommunications e il produttore di microcomputer palmari Palm.

Notizie negative anche da Walt Disney. Il colosso dei media USA, nella tarda serata di ieri, ha annunciato di voler tagliare circa 4.000 posti di lavoro, circa il 3% della propria forza lavoro.

Alle 15:30 (le 08:30 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 15,90 punti (-1,39%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 42 punti (-2,40).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 117 punti (-1,17%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare prezzi a $1002,5 e rendimenti al 4,97%.