WALL STREET: FUTURES STABILI IN NEGATIVO

30 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse a New York, i futures rimangono in territorio negativo, con il contratto sul Nasdaq e quello sull’S&P 500 che recuperano qualche posizione rispetto alla rilevazione precedente.

Anche questa mattina gli occhi del mercato sono puntati sul fronte degli utili aziendali, in attesa che inizi la riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) – l’organo della Fed che decide in materia di tassi di intresse – e che venga reso noto, alle 16.00 (le 10.00 ora di New York)il dato sulla fiducia dei consumatori in gennaio.

Preoccupazioni arrivano ancora dal settore tecnologico. Questa mattina il gigante finlandese dei cellulari, Nokia (NOK – Nyse), ha lanciato un profit warning sul primo trimestre dell’anno, nonostante un quarto trimestre 2000 chiuso sopra le aspettative.

Bene invece Procter & Gamble (PG – Nyse), che ha chiuso il trimestre ottobre-dicembre con un utile per azione di 93 centesimi per azione, un centesimo sopra le aspettative degli analisti.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 1,80 punti (-0,13%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 21 punti (-0,78%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 17 punti (-0,16%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro Usa a 10 anni fa registrare prezzi a $1033,8 e rendimenti al 5,29%.