WALL STREET: FUTURES STABILI COL SEGNO PIU’

10 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse a New York i futures si mantengono stabili in territorio positivo. Solo il contratto del Dow Jones avanza, anche se lentamente, e adesso guadagna quasi l’1%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in salita di 11,0 punti (+0,96%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 38 punti (+2,53%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ascesa di 95 punti (+0,96%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1002,2 e rendimenti al 4,97%.

Tra gli investitori c’e’ attesa per questa sera, quando, dopo la chiusura delle contrattazioni, il gigante dei telefoni cellulari, Motorola (MOT – Nyse), rendera’ noti i risultati trimestrali.

Motorola e’ il primo ‘big’ del settore tecnologico a pubblicare i dati di bilancio per il primo trimestre del 2001. Le aspettative di Wall Street sono per una perdita netta pari a 7 centesimi per azione, rispetto ad un utile di 20 centesimi per titolo, messo a segno da Motorola nel primo trimestre del 2000.

Nessuna reazione negativa dei contratti al ‘profit warning’ del colosso delle assicurazioni sanitarie Aetna (AET – Nyse). La societa’ ha annunciato questa mattina di attendersi per il primo trimestre risultati di bilancio “di molto inferiori” alle attese di mercato a causa dei sostenuti costi medici. Gli analisti di First Call/Thomson Financial si attendevano per i primi tre mesi dell’anno un utile di 28 centesimi per azione.

Sui futures incide positivamente anche l’andamento positivo dei listini europei. L’indice Dow Jones Euro Stoxx e’ in rialzo del 2,07%, dopo i tagli al personale annunciati da alcuni colossi dell’high tech, come la britannica Marconi, la tedesca Siemens e l’operatore telefonico elvetico Swisscom