WALL STREET: FUTURES SCHIACCIATI DA INTEL

9 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle contrattazioni a New York i futures rimangono in territorio negativo, senza sostanziali variazioni rispetto alla rilevazione precedente.

Sui contratti pesa in particolare il ‘profit warning’ lanciato nella tarda serata di giovedi’ da Intel.

Sul fronte macroeconomico c’e’ attesa per la diffusione sul dato sulla disoccupazione negli Stati Uniti in febbraio in programma alle 14.30 (le 8.30 ora di New York).

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 9,7 punti (-0,76%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 43,5 punti (-2,20%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 60 punti (-0,55%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1010 e rendimenti al 4,87%.