WALL STREET: FUTURES LIMITANO I DANNI

10 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A pochi minuti dall’apertura delle contrattazioni a New York, tutti i futures sugli indici riducono le perdite rispetto alla rilevazione precedente. A giudicare dal valore attuale dei contratti, l’apertura di borsa e’ attesa comunque in forte ribasso, con perdite accentuate nel comparto tecnologico.

Al nervosismo dei mercati determinato dal fatto che a tre giorni dalla chiusura dei seggi non sia ancora stato proclamato il vincitore delle elezioni presidenziali, si aggiungono questa mattina le forti perdite di Dell Computer e Intel, che segnano nelle contrattazioni di preborsa un calo rispettivamente del 15% e del 13%.

Alle 09:15 (ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 11,30 punti (-0,81%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribaasso di 75 punti (-2,45%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 63 punti (-0,58%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro Usa a 10 anni fa registrare prezzi a $99,72 e rendimenti al 5,79%.