WALL STREET: FUTURES IN CALO DOPO INFLAZIONE

21 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora dall’apertura delle contrattazioni a New York, i futures regiascono in maniera composta alla diffusione dell’indice dei prezzi al consumo in gennaio.

L’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti e’ aumentato nello scorso mese di gennaio dello 0,6%; il ‘core index’, ovvero il dato depurato dalle componenti piu’ volatili, relative al comparto energetico e alimentare, e’ cresciuto dello 0,3%

La stima di Wall Street era di una crescita dei prezzi dello 0,3% in gennaio, rispetto al precedente 0,2% di dicembre.

Alle 14:30 (le 08:30 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 3 punti (-0,23%%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 19,50 punti (-0,52%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 20 punti (-0,19%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $991,9 e rendimenti al 5,103%.