WALL STREET: FUTURES, HIGH TECH GUIDA I RIALZI

6 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’apertura delle contrattazioni sulle borse a New York, i futures proseguono la loro ascesa in territorio positivo, trainati dal contratto sul Nasdaq che adesso guadagna il 2,67%.

In una giornata senza dati macroeconomici di particolare rilievo (oggi sono attesi la revisione del dato sulla produttivita’ USA del quarto trimestre 2000 e gli ordini alle fabbriche per il mse di gennaio) l’attenzione degli investitori rimane puntata sullo stato di salute del settore high tech.

Il future sul Nasdaq rimane comunque insensibile alla riduzione del rating di Yahoo! operata da Goldman Sachs. Gli analisti della banca d’affari hanno abbassato il proprio giudizio sul portale da “recommended list” a “market outperform”.

Sul fronte delle blue chip, Citigroup ha annunciato un piano di tagli alle spese per $2 miliardi, mentre IBM ha in programma oggi il lancio di una nuova sezione dedicata ai servizi per le societa’ biotecnologiche e farmaceutiche.

Alle 14:30 (le 08:30 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 9 punti (+0,72%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 51 punti (+2,67%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in rialzo di 49 punti (+0,46%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1001,6 e rendimenti al 4,98%.