WALL STREET: FUTURE IN NEGATIVO DOPO INFLAZIONE

15 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sono ancora tutti in calo.

Alle 14:35 (le 8:35 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in ribasso di 2,2 punti (-0,26%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in calo di 13 punti (-0,94%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in discesa di 10 punti (-0,09%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare prezzi a $98,31 e rendimenti al 5,22%.

L’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti e’ aumentato in maggio dello 0,4%; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Lavoro USA.

Il ‘core rate’, ovvero l’indice depurato dalle componenti piu’ volatili, quali il settore alimentare e quello energetico, e’ aumentato dello 0,1%.

Un sondaggio condotto dal canale televisivo CNBC insieme all’agenzia di stampa Dow Jones mostra che gli economisti intervistati si attendevano un rialzo dello 0,4% per l’indice e dello 0,2% per il ‘core rate’.

Il mercato potrebbe andare incontro a una seduta velata dall’ombra gettata da alcuni “profit warning” giunti ieri sera dopo la chiusura dei mercati e questa mattina, e lanciati rispettivamente da JDS Uniphase (JDSU – Nasdaq) e Nortel Networks (NT – Nyse).

Colpita da un “significativo” calo delle vendite di infrastrutture per le tlc, quest’ultima ha annunciato infatti di aver rivisto in negativo le proprie stime su fatturato e utili e di prepararsi a tagliare 10.000 posti di lavoro.

La societa’ prevede adesso di terminare il trimestre in corso con vendite di circa $4,5 miliardi, contro i $6,22 miliardi finora attesi dal mercato (First Call/Thomson Financial).

Prevista inoltre una perdita operativa di $1,5 miliardi, o 48 centesimi per azione, incluso un onere straordinario di $950 milioni.

Per quanto riguarda il piano di licenziamenti, la societa’ ha aggiunto che il taglio di 10.000 posti di lavoro si aggiunge a quello di 20.000 dipendenti annunciato in aprile.