WALL STREET: FUTURE
AD ALTA QUOTA

6 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici proseguono ad alta quota dopo che il dato macroeconomico piu’ importante del mese, il tasso di disoccupazione di agosto, si e’ rivelato migliore delle attese, scendendo 5,7%, il livello minimo degli ultimi 5 mesi. I posti di lavoro per il settore non agricolo sono saliti un po’ meno del previsto (39.000 unita’, contro le stime di 40.000), ma i numeri per il mese precedente sono stati rivisti decisamente al rialzo da +6.000 a +67.000 unita’.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in rialzo di 8,50 punti (+0,96%) a 891,70 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq è in rialzo di 15 punti (+1,68%) a 908 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 92 punti (+1,11%) a 8.405 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 103,04 e rendimenti al 3,99%.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI PRE-BORSA, in INSIDER.