WALL STREET: FUTURE ANCORA IN CALO

1 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono sempre in territorio negativo.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 6,30 punti (-0,69%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in calo di 10,50 punti (-1,09%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 33 punti (-0,38%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 103,12 e rendimenti al 4,44%.

Atteso alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il dato sui sussidi di disoccupazione settimanali.
Alle 16:00 (le 10:00 ora di New York) atteso l’ISM manifatturiero (luglio) e le spese per le costruzioni (giugno).

I future anticipano un avvio negativo a Wall Street, dove il gigante media e Internet AOL Time Warner (AOL – Nyse) ha rinnovato le preoccupazioni sugli scandali contabili e dove i dati provenienti dal fronte macro (vedi fiducia consumatori e Chicago Fed) stanno a mano a mano deludendo le speranze di ripresa per l’economia.

Da sottolineare segnalare come quello appena trascorso e’ stato il peggior luglio della storia del Nasdaq. Il tabellone elettronico ha perso il infatti il 10% nel mese passato. L’S&P 500 ha ceduto a luglio il 7,9%, il peggior calo dell’indice in mezzo secolo.

In rosso dunque il titolo del gigante media e Internet AOL Time Warner (AOL – Nyse)
dopo la notizia, riportata dal quotidiano finanziario Wall Street Journal che le autorita’ di Borsa Usa hanno ordinato al colosso media e Internet di proteggere accuratamente i documenti contabili dal momento che un’indagine – che potrebbe rivelarsi di tipo penale – sta per essere avviata.

In crescita la societa’ di chip Atmel (ATML – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Merrill Lynch ne ha alzato il giudizio dichiarando ai clienti che il titolo e’ uno dei pochi del settore ad essere sottovalutato”.

In perdita il colosso delle carte di credito e blue chip del Dow Jones American Express (AXP – Nyse) dopo che la banca d’affari Merrill Lynch ne ha tagliato il giudizio da ‘strong buy’ a ‘buy’. I

Occhi puntati sulla societa’ ; di tlc Qwest (Q – Nyse) dopo la notizia, riportata dal quotidiano americano Wall Street Journal che il gruppo sta cercando di raggiungere un accordo con la Sec in merito all’indagine sulle pratiche contabili che l’organo di controllo sui mercati Usa ha avviato sul gruppo. Il Wsj riporta che le negoziazioni tra il gruppo e la Sec sono appena alla fase iniziale.

In ribasso la societa’ di software Adobe (ADBE – Nasdaq) dopo che gli del econdo trimestre e le previsioni al ribasso per il terzo hanno deluso investitori e analisti. Credit Suisse First Boston ha tagliato le stime sui profitti e il target sul prezzo da $40 a $28. UBS Warburg ha ridotto il giudizio sul titolo da ‘strong buy’ a ‘buy’.

In calo il colosso delle infrastrutture per tlc Qualcomm (QCOM – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Credit Suisse First Boston ne ha tagliato il giudizio sul titolo da’ buy’ a ‘hold’ e prevede che il 2003 “sara’ un altro anno di crescita limitata”. La banca ha aggiunto che il consensus sugli utili attuale ancora non riflette questa prospettiva.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA