WALL STREET: FUTURE AD ALTA QUOTA, CISCO +12%

8 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici USA sono positivi e in forte crescita.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 16 punti (+1,53%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in rialzo di 44 punti (+3,81%)

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 135 punti (+1,38%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi in rialzo a 98,09 e rendimenti in calo al 5,10%.

Titoli in movimento nel preborsa

► A portare entusiasmo tra gli investitori,
il colosso delle infrastrutture per Internet Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), che ha messo a segno una trimestrale al di sopra delle attese e attualmente guadagna oltre il 12% nel preborsa. La banca d’affari Robertson Stephens ne ha aumentato le stime sugli utili del 2002 e del 2003 ma ha deciso di mantenere il rating ‘market perform’ ritenendo che il titolo stia scontando delle aspettative di crescita ‘irraggiungibili’ per le attuali condizioni di mercato.

► Sulla scia di Cisco, in salita i titoli dei colossi high tech come Juniper Networks (JNPR – Nasdaq) e IBM< (IBM – Nyse).

► In rialzo di oltre il 14% il colosso delle comunicazioni WorldCom (WCOM – Nasdaq) dopo la notizia che starebbe per ottenere un prestito $2,6 miliardi dalle banche, come parte del piano di ristrutturazione del debito.

► In ascesa anche il colosso dei pc Dell Computer (DELL – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Robertson Stephens ha dichiarato che la societa’ battera’ le stime sui risultati del primo trimestre fiscale.

► In guadagno il colosso informatico Hewlett-Packard (HPQ – Nyse) dopo che la banca d’affari Prudential ne ha alzato il giudizio sul titolo da ‘hold’ a ‘buy’, con un target price di $24.

► Buona anche la performance del colosso industriale Halliburton (HAL – Nyse) dopo che la banca d’affari Banc of America ne ha alzato il rating sul da ‘underperform’ a ‘market perform’.

► Bene nel preborsa il titolo Merrill Lynch (MER – Nyse) che sarebbe vicina a raggiungere un accordo con il procuratore generale di New York Eliot che ha accusato il gruppo di conflitto di interessi. Sulla scia di Merrill, in guadagno anche Goldman Sachs (GSR – Nyse) e Morgan Stanley (MWD – Nyse), nel mirino di Spitzer come Merrill.

Per avere piu’ dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!