WALL STREET: FUTURE ACCENTUANO I CALI

22 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici USA accentuano le perdite .

A deprimere nuovamente la fiducia degli investitori sono i timori di una ripresa piu’ lenta dei profitti societari. Incide anche la continua debolezza del comparto software che, nella seduta di ieri, si e’ rivelata maglia nera tra i settori. E a rendere lo scenario ancora piu’ fosco, l’allarme lanciato in mattinata dopo il ritrovamento di un pacco sospetto nel ponte di Brooklyn .

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 arretra di 4,30 punti (-0,40%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ribasso di 15,50 punti (-1,23%)

Il contratto sull’indice Dow Jones cede 33 punti (-0,33%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi in rialzo a 98,08 e rendimenti in calo al 5,11%.

Settori

Occhi puntati sulla performance, oggi, del settore software (GSO ), dopo il giudizio negativo che la banca d’affari Banc of America ha espresso sul big del comparto, il colosso Oracle (ORCL – Nasdaq). Notizie positive, invece, per la rivale PeopleSoft (PSFT – Nasdaq), premiata da CSFB .

Nel comparto finanziario (BIX ) si mette in evidenza Citigroup (C – Nyse), che ha annunciato l’acquisizione per $5,8 miliardi della banca Golden State Bancorp .

Per avere piu’ dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!