Società

WALL STREET: FORTE INCERTEZZA SUGLI UTILI SOCIETARI

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Gli indici americani hanno iniziato la sessione contrastati. L’incertezza sulla stagione degli utili continua a rappresentare un segnale di nervosismo per gli operatori. Per quanto riguarda la debolezza del Nasdaq, a trainare al ribasso l’hi-tech e’ principalmente la decisione dell’Unione Europea di multare Microsoft. In avvio il Dow Jones guadagna lo 0.09% a 11144, l’S&P500 e’ invariato a 1272, il Nasdaq e’ in ribasso dello 0.26% a quota 2123.

Le autorita’ competenti dell’UE hanno deciso di infliggere una multa di $357.3 milioni al colosso software per aver violato le regole sull’antitrust, e ulteriori sanzioni potrebbero essere applicate. Il titolo e’ in ribasso dell’1.50% in apertura.

Tra le societa’ che hanno riportato i risultati trimestrali in giornata si e’ distinta in positivo Genzyme, mantre ha deluso Fastenal. Ieri, dopo la chiusura delle borse, il gruppo biotech Genentech ha riportato una crescita dei profitti superiore alle attese ma le vendite dell’Avastin hanno deluso le stime, trascinando al ribasso il titolo, al momento in calo del 2.8%.

Ad offrire supporto potrebbero essere ancora le attivita’ di mergers & acquisitions, da sempre un segnale incoraggiante per l’azionario. Premiers Foods ha raggiunto un accordo tramite il quale rilevera’ il business britannico ed irlandese di Campbell Soup per $846 milioni.

I riflettori saranno puntati anche sui titoli del comparto energetico, con il greggio risalito sopra i $74 al barile a causa delle rinnovate tensioni tra Iran e Occidente in merito al programma nucleare. A trainare al rialzo le quotazioni potrebbe essere anche un calo delle scorte di benzina. I dati verranno rilasciati alle 16:30 ora italiana. Al momento i futures con scadenza agosto avanzano di 28 centesimi a $74.44.

L’unico dato macro in calendario ha mostrato un lieve allargamento del deficit commerciale Usa a $63.8 miliardi. Gli analisti si aspettavano un valore di $65 mld.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ in ribasso rispetto al dollaro a quota $1.2705. L’oro guadagna $8.20 a $651.30 l’oncia. In ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 5.136%.