WALL STREET FIACCATA
DAI DATI MACROECONOMICI

20 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura in territorio negativo per i mercati USA, depressi dalle indicazioni sconfortanti provenienti dal fronte macroeconomico.













































































































































































































INDICI DI BORSA Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi

Orario
Nasdaq IXIC 1331.23 -0.23 1946.2 1108.5 31.60% 20.09% 4:09
PM
DJIA DJIA 7914.96 -1.07 10673.1 7197.49 25.84% 9.97% 4:03
PM
S&P 500 SPX 837.10 -0.95 1173.89 768.63 28.69% 8.91% 4:10
PM
Nasdaq 100 NDX 1001.47 -0.44 1573.42 795.25 36.35% 25.93% 4:09
PM
INDICI DI SETTORE
(a)
Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi

Orario
Gas Naturale XNG 160.88 1.95 201.14 105.53 20.02% 52.45% 4:10
PM
Semiconduttori SOX 292.47 1.20 641.9 209.4 54.44% 39.67% 4:10
PM
Oro-Argento XAU 74.03 0.82 89.11 54.67 16.92% 35.41% 4:10
PM
Energia DJ_ENE 178.00 0.33 229.71 169.06 22.51% 5.29% 4:01
PM
Hardware GHA 164.59 0.30 256.5 110.5 35.83% 48.95% 4:10
PM
Software GSO 106.03 0.03 180.83 77.63 41.36% 36.58% 4:10
PM
Internet ECM 41.88 -0.48 58.65 29.2 28.59% 43.42% 4:10
PM
Assicurazione DJ_INS 269.68 -0.63 378.95 259.97 28.83% 3.74% 4:06
PM
Finananziario DJ_FIN 141.55 -0.67 185.17 127.71 23.56% 10.84% 3:59
PM
Petrolifero OIX 239.65 -0.95 337.99 235.14 29.10% 1.92% 4:09
PM
Retail RLX 251.46 -1.06 345.6 243.8 27.24% 3.14% 4:09
PM
Farmaceutico DRG 284.54 -1.16 392.3 237.7 27.47% 19.71% 4:10
PM
Wireless YLS 53.28 -1.28 79.84 31.26 33.27% 70.44% 4:10
PM
Biotech BTK 319.79 -1.41 543.7 275.1 41.18% 16.25% 4:10
PM
Difesa DFX 139.26 -1.83 208.15 139.13 33.10% 0.09% 4:10
PM
Networking NWX 147.27 -2.23 282.1 79.3 47.80% 85.71% 4:10
PM




















































































DATI
SUI MERCATI (b)
volume Nyse (*) 1171.06 VOLATILITA’/OPZIONI Valore
volume Nasdaq (*) 1315.72 Vix 35.67
volume Nasdaq 100
(*)
1069.35 Vxn 48.56
volume DJIA (*) 217.76 Index put-call ratio 1.00
titoli Nyse in
rialzo
1508 Equity put-call
ratio
0.81
titoli Nyse in
ribasso
1708 TREASURIES yield
titoli Nyse
invariati
180 scadenza a 5 anni 2.81%
titoli ai massimii-Nyse
(c)
23 scadenza a 10 anni 3.85%
titoli ai minimi-Nyse
(c)
59 scadenza a 30 anni 4.80%
titoli Nasdaq in rialzo
1581 PETROLIO prezzo/barile
titoli Nasdaq in
ribasso
1565 Future Crude $34.74
titoli Nasdaq
invariati
284 VALUTE cambio
titoli ai massimi-Nasd
(c)
57 Cambio Euro/Dollaro 1.083
titoli ai minimi-Nasd
(c)
74 Cambio Dollaro/Yen 118.22

LEGENDA:
(a) gli indici di settore sono ordinati in
base alla performance giornaliera
(b) le quotazioni sono rilevate al momento
della chiusura dei mercati di riferimento
(16:00 – 22:00 ora
italiana)
(*) milioni di pezzi scambiati
(c) il valore si riferisce al
numero di titoli scambiati sul Nyse e sul Nasdaq
che hanno raggiunto i
nuovi massimi e minimi degli ultimi 12 mesi nella seduta odierna




ELABORAZIONE DATI A CURA DELL’UFFICIO STUDI DI
WALLSTREETITALIA




Si e’ rivelato decisamente allarmante il dato sul deficit della bilancia commerciale di dicembre, che si e’ attestato a $44,2 miliardi, il livello piu’ alto mai registrato. Gli economisti hanno puntato il dito sull’impatto che la condizione precaria delle casse dello Stato avra’ sul Pil del 2003. Ma a preoccupare maggiormente gli investitori sono stati i prezzi alla produzione, aumentati a gennaio dell’1,6%, il rialzo piu’ significativo degli ultimi 13 anni, che ha riportato alla ribalta lo spettro dell’inflazione. Il pericolo, avvertono gli esperti, e’ quello della fine di una politica di bassi tassi d’interesse, con un conseguente calo delle borse e un netto rallentamento del mercato immobiliare.

Francesco Leone, responsabile dell’ufficio studi di Wall Street Italia, sottolinea tuttavia che “il dato sul PPI non e’ un pericolo di per se’, ma accompagnato a tassi d’interesse bassi e al pacchetto di incentivi fiscali proposto da Bush puo’ creare un cocktail in grado di scatenare una spirale recessiva“.

Tra gli altri dati comunicati in mattinata, da segnalare la debolezza del mercato del lavoro, confermata dall’aumento nettamente superiore alle stime dei sussidi di disoccupazione settimanali. Deludente anche il superindice di gennaio, che ha registrato un calo dello 0,1% contro la crescita dello 0,1% prevista. Ciliegina sulla torta il Philly Fed, l’indice che anticipa lo stato dell’economia USA, che a febbraio e’ piombato a 2,3 punti contro gli 11,2 del mese precedente e gli 11 attesi dagli analisti.

Sul Dow, che ha chiuso a un passo dalla soglia psicologica dei 7.900 punti, hanno pesato i forti ribassi di SBC (SBC – Nyse), dopo il discusso verdetto dell’Authority, e Boeing (BA – Nyse), sull’onda del report negativo di J.P. Morgan.

E’ invece riuscito a contenere le perdite il Nasdaq, sostenuto dalla nota incoraggiante di Merrill Lynch sui semiconduttori (SOX). La banca d’affari ha rivisto il rating sul settore da “negativo” a “leggermente positivo”, raccomandando l’acquisto di numerose societa’, tra cui Agere (AGR.A – Nyse), Marvell (MRVL – Nasdaq), Taiwan Semiconductor (TSM – Nyse) e Xilinx (XLNX – Nasdaq). Portato inoltre da “sell” a “neutral” il giudizio su Intel (INTC – Nasdaq).

Per tutti i dettagli sui titoli che hanno movimentato la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.