WALL STREET FATICA ANCORA A TROVARE UNA DIREZIONE

30 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Aprono contrastati, ma vicini alla parita’, gli indici americani, mentre gli operatori continuano a digerire le ultime trimestrali e si preparano alla decisione della Federal Reserve sui tassi d’interesse. Il Dow Jones guadagna lo 0.23% a 12516, l’S&P500 lo 0.11% a 1423, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.05% a 2436.

Gli utili trimestrali continueranno ad occupare la scena a Wall Street, mentre la Banca Cebtrale americana da’ avvio alla due giorni relativa alla decisione sul costo del denaro. Anche se e’ ampiamente attesa una conferma dell’attuale livello dei fed funds (5.25%), gli operatori restano curiosi di conoscere il contenuto del documento ufficiale che accompagna la decisione, per valutare le future mosse della Banca Centrale in materia di tassi.

In mattinata, prima dell’apertura, la conglomerata industriale 3M Corp ([[MMM]]) ha riportato un incremento dei profitti, ma l’outlook diffuso per i prossimi trimestri potrebbe deludere il pubblico investitore. Il colosso dei prodotti di largo consumo Procter & Gamble ([[PG]]) ha riportato risultati finanziari in linea con le attese.

Contrastati i numeri di Merck ([[MRK]]) (EPS di un centesimo inferiore al consensus, ricavi superiori): il colosso farmaceutico ha riportato un calo degli utili del 58% a causa dei costi di ristrutturazione, di acquisizione e legali relativi ai problemi causati dall’antidolorifico Vioxx.

I riflettori continueranno ad essere puntati anche sul gigante informatico Microsoft ([[MSFT]]), grazie al rilascio del piu’ volte posticipato sistema operativo “Vista”, ora disponibile al pubblico oltre che alle aziende.

Nel settore retail, luci accese sul n.2 mondiale Target ([[TGT]]), dopo che gli analisti di UBS ne hanno rivisto al rialzo il target price da $70 a $78. Un rimbalzo del greggio potrebbe risollevare le azioni del comparto energetico. In avvio i futures con scadenza marzo sono in progresso di 44 centesimi a $54.45 al barile.

Sul fronte economico, un solo dato e’ atteso in mattinata. Alle 16:00 ora italiana, verra’ diffuso l’aggiornamento sulla fiducia dei consumatori di gennaio, per cui e’ atteso un lieve rialzo a 110 punti dai 109 del mese precedente.

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ stabile nei confronti del dollaro a quota 1.2963. L’oro guadagna di $1.30 a $650.40 all’oncia. In progresso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.87%.