WALL STREET ESTENDE IL RALLY DOPO DATI SU INFLAZIONE

14 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

I listini americani stanno estendendo il forte rally di ieri sostenuti dal nuovo ritracciamento dei rendimenti sui bond e da un rapporto sull’inflazione complessivamente favorevole. Il Dow Jones avanza dello 0.39% a 13534, l’S&P500 dello 0.33% a 1520, il Nasdaq segna un progresso dello 0.48% a 2594.

Nel mese di maggio i prezzi alla produzione sono avanzati dello 0.9% in misura superiore alle attese degli analisti (0.6%); in linea con le stime la versione “core” del dato, salita dello 0.2%. Nessuna sorpresa invece dal comparto del lavoro dove le nuove richieste per sussidi di disoccupazione sono risultate invariate a quota 311 mila.

La mancata risposta nel comparto obbligazionario, con i rendimenti sui Treasuries stabili intorno al 5.20%, ha offerto agli operatori solide basi per poter continuare a puntare sull’azionario, in attesa del dato macro di domani relativo ai prezzi al consumo (CPI): un affievolimento delle pressioni inflazionistiche darebbe maggiore sicurezza al pubblico investitore e gli indici potrebbero proseguire sulla strada dei rialzi riportandosi oltre i migliori livelli segnati nei giorni scorsi.

Per la cronaca societaria, riflettori puntati sul comparto bancario: Goldman Sachs ([[GSC]]) ha diffuso una trimestrale migliore delle attese riportando un EPS di 17 centesimi superiore al consensus: troppo poco pero’ per permettere al titolo di avanzare. In calo anche le azioni di Bear Stearns([[BSC]]) che ha diffuso un bilancio contrastato. Le due societa’ hanno entrambe evidenziato alcuni problemi nei business relativi al comparto dei mutui.

Nel comparto hi-tech, Computer Sciences ([[CSC]]) sta cedendo i guadagni registrati nella seduta di ieri dopo che l’outlook per il prossimo anno ha deluso le stime del consensus. Soffre Colgate-Palmolive ([[CL]]) in seguito alla notizia relativa alla commercializzazione di imitazioni del popolare dentifricio in ben quattro diversi Stati.

Vendite su Sanofi-Aventis ([[SNY]]) in seguito alla decisione di un comitato della FDA contraria all’approvazione di un nuovo farmaco anti-obesita’.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Photo Products +3.8%, Diversified Metals & Mining +2.8%, Construction & Engineering +2.1%, Real Estate Management & Development +2.1%, e Oil & Gas Equipment +2.0%. In maggiore ribasso: Brewers -1.5%, Resident REITS -1.3%, Office REITS -1.1%, Application Software -1.1%, e Investment Banking & Brokerage -0.8%.

Alle 12.30 E.T. il volume di scambio e’ di 547 milioni di pezzi al NYSE e 799 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 2193 a 937 al Nyse e 1728 a 1112 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 116 a 12 al NYSE e 50 a 14 al Nasdaq.