WALL STREET ESTENDE I GUADAGNI VISTI IERI

4 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una partenza incerta, i listini si avvicinano al giro di boa in progresso, con gli investitori che stanno digerendo le cifre contrastanti pubblicate oggi dal Dipartimento del Lavoro e relative alla situazione occupazionale nel mese di agosto.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Dai dati e’ emersa una perdita di posti di lavoro inferiore alle previsioni, la piu’ bassa da un anno a questa parte, ma al contempo un balzo del tasso di disoccupazione al 9.7%, sui massimi da giugno 1983. Gli analisti prevedevano in questo caso un rialzo piu’ moderato dal 9.4% di luglio, a quota 9.5. La maggior parte degli economisti si aspetta che la percentuale salga sino a superare il 10% verso all’inizio del 2010.

L’aggravarsi della situazione del mercato del lavoro viene vista come il principale ostacolo da superare prima di assistere ad una ripresa dell’economia e le preoccupazioni circa il tasso di disoccupazione stanno inevitabilmente gravando sul mercato. Fino a che i livelli di disoccupazione saranno questi, infatti, i consumatori non si sentiranno abbastanza sicuri da spendere denaro, un fattore fondamentale affinche’ la maggiore economia torni a crescere.

“Quando le guardi insieme, le cifre mostrano un miglioramento del mercato del lavoro, ma c’e’ ancora tanta strada da fare prima che vengano aggiunti nuovi posti”, ha dichiarato Jack Bauer, senior economist di Manning & Napier.

Tra i migliori titoli i colossi Bank of America, Walt Disney e Caterpillar, che mettono a segno rialzi di almeno un punto percentuale, dopo che dagli ultimi dati macro e’ emerso che il Paese ha perso 216 mila posti di lavoro il mese scorso, meno dei 230 previsti in media dagli economisti.