WALL STREET: DOW RECUPERA E SUPERA I 9.500

12 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Forte nervosismo sugli indici. Dopo aver sfondato i 9.500 punti, il Dow Jones recupera terreno riagguantando la soglia. Bene il titolo dei prodotti per il largo consumo Procter & Gamble (PG – Nyse), premiato da una nota positiva di Merrill Lynch .

In lieve ripresa il Nasdaq, che oscilla sui 1.500 punti. Da segnalare che il listino high tech ha chiuso per la prima volta in otto mesi al di sotto dell’importante soglia psicologica nella seduta di martedi’.

Sull’indice pesano i cali del titolo infrastrutture Internet Juniper Networks (JNPR – Nasdaq)
e del titolo software Siebel Systems (SEBL – Nasdaq). Entrambe le societa’ hanno alimentato i timori sulla ripresa dei profitti societari. E dura e’ stata la reazione delle banche d’affari, con Morgan Stanley che ha bastonato il rating di Juniper e Goldman Sachs che ha tagliato le stime sui risultati di Siebel .

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Ad appesantire i mercati, i continui scandali societari, acuiti pochi minuti fa dall’arresto dell’ ex amministratore delegato del gigante biotech Imclone (IMCL – Nasdaq).

Gli investitori non hanno dato importanza alla comunicazione del dato macroeconomico relativo ai prezzi all’importazione di maggio che e’ rivelato invariato contro il rialzo dello 0,5% stimato dal consensus degli analisti. I prezzi all’esportazione hanno invece segnato un calo dello 0,1%.

In flessione il settore biotech (BTK ) che nella seduta di ieri si e’ rivelato maglia nera tra i comparti, cedendo piu’ dell’8%. E la ripresa e’ ora ostacolata dal crollo di Imclone (IMCL – Nasdaq).

Bene i semiconduttori (SOX ), in cui si mette in luce il colosso dei microprocessori Advanced Micro Devices (AMD – Nyse), le cui stime sono state riviste al rialzo dalla banca d’affari Prudential . La notizia potrebbe rivitalizzare il settore, che nella seduta di martedi’ ha continuato a cedere, sulla scia dell’ennesimo calo di Intel (INTC – Nasdaq). Notizie negative, invece per Nvidia (NVDA – Nasdaq), dopo che il commento negativo di RBC Capital . In recupero i titoli infrastrutture chip Teradyne (TER – Nyse) e Kla-Tencor (KLAC – Nasdaq)

Negativi anche i wireless (YLS ), che non accolgono con favore la nota positiva su Nokia (NOK – Nyse), premiata con un buy dalla banca d’affari Dresdner . Cedono Palm (PALM – Nasdaq), Motorola (MOT – Nyse) e Ericsson (ERICY – Nasdaq).

In calo infrastrutture Internet (NWX ), che accusano le notizie poco confortanti relative a Juniper Networks (JNPR -Nasdaq). Male Cisco (CSCO – Nasdaq) e Nortel (NT – Nyse).

Male il settore software (GSO)sulla scia di Siebel Systems (SEBL – Nasdaq),. Male Adobe (ADBE – Nasdaq), Bea Systems (BEAS – Nasdaq) e Novell (NOVL – Nasdaq) e Oracle (ORCL – Nasdaq). La nota positiva di SG Cowen su Veritas Software (VRTS – Nasdaq)non aiuta il titolo.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!