WALL STREET: DOW JONES IN RIALZO GRAZIE A PG

1 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

I principali indici si mantengono su corsie opposte. Entusiasmo sulle blue chip grazie anche alle ottime performance di Procter & Gamble (PG -Nyse). Ancora in rosso il Nasdaq.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Gli operatori si mantengono comunque prudenti e il volume di scambi e’ ancora piuttosto debole, in una giornata di festa per la maggior parte dei mercati UE.

A frenare il settore tecnologico sembra essere Dell Computer (DELL – Nasdaq), vittima dei commenti negativi di Steve Fortuna di Merrill Lynch, ma anche le prese di profitto su alcuni titoli.

“Le prese di profitto giocano un ruolo importante dopo le performance positive del settore high tech nel mese di aprile – dice Noah Blackstein, portfolio manager presso Dynamic Power American Fund – il volume di scambi dovrebbe essere molto basso, visto che la maggior parte dei mercati europei sono oggi chiusi in occasione della festa del lavoro”.

A dare invece ossigeno alle blue chip e’ stato il colosso Procter & Gamble (PG – Nyse), che ha diffuso risultati di bilancio superiori a quanto previsto dagli analisti di First Call/Thomson Financial.

Sul fronte macroeconomico, l’indice dei manager americani responsabili degli ordini di acquisto per le aziende e’ salito in aprile a quota 43,2.

Sebbene il dato sia in rialzo rispetto ai 43,1 punti registrati in marzo, l’indicatore si e’ attestato al di sotto delle attese del mercato.

Gli economisti intervistati dall’agenzia di stampa Reuters infatti si attendevano una crescita a quota 43,8 punti. Un valore inferiore a 50 denota contrazione, mentre superiore a 50 indica espansione.

“Gli investitori sembrano credere che l’economia abbia raggiunto il ‘fondo’ e che segni di miglioramento saranno chiari piu’ in la’ nell’anno – dice Alan Skrainka, chief market strategist presso la banca d’investimento Edward Jones – un impulso decisivo e’ arrivato dal quarto taglio dei tassi e dai dati sul prodotto interno lordo del primo trimestre”.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore chimico :

Dow Chemical Co. (DOW – Nyse), la seconda compagnia chimica negli Stati Uniti, ha annunciato il prossimo licenziamento di 4.500 impiegati, ovvero l’8% della sua forza lavoro, con l’obiettivo di tagliare i costi dopo la dispendiosa acquisizione di Union Carbide per $1,1 miliardi. Nelle contrattazioni sta conquistando il 2,25%.
(Vedi PC: Dow Chemicals taglia 4.500 posti di lavoro)

Nel settore computer :

Il titolo Dell Computer (DELL – Nasdaq) e’ in calo di quasi il 4,5% dopo che Steve Fortuna di Merrill Lynch ha ridotto le stime sugli utili della societa’ per quest’anno fiscale e il prossimo.
(Vedi PC: Pc: Merrill Lynch riduce stime su Dell)

Nel settore internet:

Expedia (EXPE – Nasdaq) sta guadagnando
oltre il 7%. L’agenzia di viaggio online ha chiuso il primo trimestre del 2001, il suo terzo fiscale, con un utile di 9 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative di mercato. Gli analisti di First Call/Thomson Financial attendevano infatti un utile contenuto a 8 centesimi per azione.

Nel settore largo consumo:

Procter & Gamble (PG -Nyse), societa’ di prodotti per il largo consumo, ha riportato nel primo trimestre dell’anno, il suo terzo fiscale, utili per azione di 71 centesimi, pari a $ 1,01 miliardi, con un incremento dell’11% rispetto allo scorso anno. In questo momento in borsa sale del 7%.
(Vedi PC: Utili: Procter & Gamble meglio delle aspettative )

Nel settore Internet:

Priceline.com (PCLN – Nasdaq)
sta conquistando quasi il 24% dopo che la banca d’affari Goldman Sachs ne ha aumentato il rating da “market perform” a “market outperform”.
(Vedi PC: Preborsa: Priceline +25% dopo upgrade Goldman )

Nel settore software :

Microsoft (MSFT – Nasdaq) e’ in rialzo di poco meno del 2%.
La piu’ grande softwarehouse del mondo ha annunciato nella tarda serata di lunedi’ l’acquisizione di Ncompass Labs, una societa’ a capitale privato specializzata nella gestione di siti Web, per $36 milioni.

Ariba (ARBA – Nasdaq) guadagna oltre il 9,25%. La societa’ ha fatto sapere di aver concordato con IBM (IBM – Nyse) un’estensione della loro alleanza strategica tramite la quale i prodotti di Ariba verranno integrati all’interno del pacchetto software WebSphere sviluppato da IBM, che in questo momento sta conquistando quasi l’1%. Le due societa’ avevano iniziato a lavorare insieme nel marzo 2000.

MicroStrategy (MSTR – Nasdaq)
fa un grande balzo in avanti guadagnando oltre il 22%. La softwarehouse ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 29 centesimi per azione, al di sotto delle perdite registrate nello stesso periodo del 2000 e inferiori a quanto previsto dagli analisti di First Call/Thomson Financial.

Nel settore telecomunicazioni :

MRV Communications (MRVC – Nasdaq)
conquista il 12,75%
Il produttore di network per le comunicazioni ha riportato per i primi tre mesi del 2001 vendite in rialzo del 54% sull’anno a $100,1 milioni. Gli utili si sono attestati a 2 centesimi per azione.