WALL STREET: DOW CHIUDE MALE, NETTO RIALZO NASDAQ

18 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le blue chips hanno chiuso in forte ribasso e il Nasdaq in forte rialzo, alla borsa di New York.

Il calo del Dow Jones e’ stato certamente amplificato dal tonfo dei prezzi sul fronte obbligazionario, in sostanza dal timore che il rialzo dei tassi d’interesse possa davvero dare una frenata all’ azionario. E i prezzi del petrolio hanno toccato oggi i massimi.

In questo scenario sono finiti in ombra gli ottimi utili aziendali annunciati oggi da molte aziende Usa (con in prima fila le banche); e anche l’inarrestabile flusso di notizie proveniente dal fronte mergers & acquisitions non e’ riuscito a ridar fiato alle quotazioni azionarie.

(VEDERE CHIUSURE INDICI DOW JONES, S&P 500 E NASDAQ IN PRIMA PAGINA)

Il fatto e’ che, secondo i trader, sul fronte obbligazionario il panorama e’ poco confortante: il titolo del Tesoro a 30 anni continua a calre, e oggi ha chiuso la seduta a a 92,19, il che ha portato il rendimento ai massimi degli ultimi tre anni: 6,74%.

Cio’ indica una chiara aspettativa da parte del mercato, circa la direzione in cui si muovera’ la Federal Reserve nella prossima riunione dell’1-2 febbraio in termini di tassi.

Inoltre il prezzo del petrolio continua a salire, e ha raggiunto oggi al New York Mercantile Exchange 28,83 dollari, il massimo degli ultimi 9 anni, cioe’ dai record al rialzo della Guerra del Golfo.

Il profit taking era in effetti da mettere in conto per gli Industrials, alla luce del rialzo di 200 punti messo a segno la scorsa settimana (venerdi’ il Dow aveva raggiunto il nuovo massimo storico).

Tra i titoli del Dow in controtendenza e al centro di buoni ordini d’acquisto, tuttavia, si sono fatti notare General Motors (GM), Coca-Cola (KO) – che ha nominato oggi nella persona di Jack Sthal il nuovo presidente – e Hewlett Packard (HWP). Sono saliti al NYSE anche Compaq, (CPQ) e Tyco International (TYC), mentre tutte le azioni del settore farmaceutico che la scorsa settimana avevano registrato una forte crescita, oggi hanno frenato l’indice; tra le altre ha chiuso male Pfizer (PFE). Forti vendite anche su General Electric (GE).

In ribasso, per via della situazione sui tassi, tutto il settore dei bancari e finanziari, compresi i broker online, con in prima linea per il Dow Jones American Express (AXP) e J.P. Morgan (JPM) nonostante gli ottimi utili annunciati da quest’ultima (vedere articolo WSI). Al NYSE sono state vendute piu’ che comprate anche America Online (AOL), Lucent Technologies (LU) e Motorola (MOT).

Il Nasdaq ha chiuso in netto rialzo, con ordini d’acquisto su determinati titoli. L’indice ha pero’ avuto un andamento contrastato, con miglioramenti generali e gran rialzo dovuti in gran parte alle ottime performance di Microsoft (MSFT) (che annuncera’ gli utili a borsa chiusa stasera: ovviamente sono previsti in netto aumento), e anche per i rialzi di Cisco Systems (CSCO), Oracle (ORCL), e JDS Uniphase (JDSU).

Qusti titoli hanno compensato le perdite registrate da altre blue chips dei tecnologici, tra cui MCI WorldCom (WCOM), Dell Computer (DELL), Cmgi (CMGI), e Qualcomm (QCOM), tutte in netto calo.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare in seguito chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(LU) Lucent Technologies Inc. 41,202,800 50.688 -2.688 -5.04%;

(AOL) America Online, Inc. 24,935,300 60.563 -2.688 -4.25%;

(TYC) Tyco International Ltd. 19,337,100 38.750 +3.875 +11.11%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 18,842,100 30.875 +0.375 +1.23%;

(C) Citigroup Inc. 10,406,200 58.188 +0.188 +0.32%;

(PFE) Pfizer Inc 8,928,900 36.438 -0.563 -1.52%;

(SBC) SBC Communications Inc. 8,394,900 41.688 -0.313 -0.74%;

(KO) Coca-Cola Company 8,002,600 64.750 +3.688 +6.04%;

(MOT) Motorola, Inc. 7,229,900 143.875 -7.125 -4.72%;

(DIS) Walt Disney Company 7,256,000 34.500 +0.938 +2.79%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare in seguito chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(INTC) Intel Corporation 552,100 103.375 +0.313 +0.30%;

(MSFT) Microsoft Corporation 31,872,500 115.563 +3.313 +2.95%;

(DELL) Dell Computer Corporation 26,292,100 42.500 -1.500 -3.41%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 25,502,700 111.688 +4.125 +3.84%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 19,794,500 45.563 -1.000 -2.15%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 15,158,100 82.188 +1.813 +2.26%;

(ORCL) Oracle Corporation 13,436,700 113.688 +6.875 +6.44%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 12,529,000 138.563 -1.875 -1.34%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 11,412,900 200.750 +8.563 +4.46%;

(CMGI) CMGI, Inc. 10,432,300 114.563 -7.375 -6.05%.