WALL STREET: DOW APRE SOTTO I 9.400 PUNTI

21 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Avvio in ribasso per i mercati Usa dopo una serie di pesanti bocciature delle banche d’affari su parecchi settori come il software e le infrastrutture per wireless e su societa’ del calibro di IBM (IBM – Nyse), Microsoft (MSFT – Nasdaq) e Cisco Systems (CSCO – Nasdaq).

Il Dow Jones apre sotto la soglia psicologica dei 9.400 punti mentre nella seduta di giovedi’ aveva sfondato nuovamente i 9.500, raggiungendo il minimo dal 5 novembre 2001.

Il Nasdaq si avvicina pericolosamente al minimi del 21 settembre di 1423,19. Giovedi’ aveva capitolato sotto quota 1.500, attestandosi a 1.464 punti, il valore di chiusura del 26 settembre scorso.

E’ prevista inoltre un’alta volatilita’ nella seduta di oggi nel giorno del triple-witching, in cui scadono contemporaneamente una serie di derivati come i future, le opzioni e le opzioni sugli indici.

Non sono previsti per oggi indicatori macroeconomici rilevanti.

verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE IN PRIMA PAGINA

WIRELESS (YLS)
In crescita la societa’ di infrastrutture per wireless
Qualcomm (QCOM – Nasdaq) che ha annunciato che gli utili pro forma per azione del terzo trimestre si riveleranno in linea o al di sopra della parte piu’ alta del range di 21-23 centesimi precedentemente stimato. Il titolo non soffre il dowgrade arrivato da Banc of America (vedi sotto). Ma e’ sotto pressione il wireless dopo che la banca d’affari Banc of America Securities ha tagliato il rating su numerosi titoli tra cui la stessa Qualcomm, Motorola (MOT – Nyse), Ericsson (ERICY – Nasdaq Adr), RF Micro Devices (RFMD – Nasdaq) e Anaren Microwave (ANEN – Nasdaq). In particolare, prevedendo un rischio di deprezzamento su MOT, a $10-$12, il broker ha tagliato il rating sul titolo da ‘buy’ a ‘market perform’. Passa da ‘buy’ a ‘market perform’ anche il rating su QCOM, mentre quello sul titolo del colosso dei cellulari svedese Ericsson e’ stato portato da ‘buy’ a ‘underperform’ per riflettere la debolezza della spesa e i possibili problemi di liquidita’.

INFORMATICO, HARDWARE (GHA)
In crescita Dell Computer (DELL – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Salomon Smith Barney ha alzato il giudizio sul colosso dei pc IBM (IBM – Nyse) dopo che la banca d’affari specializzata nel settore dell’high tech SoundView ha tagliato le stime sul fatturato e gli utili per azione per il 2002 e per il 2003. SoundView ritiene che l’industria dell’Information Technology deve ancora assistere alla ripresa. Il settore hardware sta riuscendo a “tenere” nel trimestre in corso ma la sua ripresa sara’ ritardata.

SEMICONDUTTORI (SOX)
Bene il produttore dei chip Rambus (RMBS – Nasdaq) che ha mantenuto inalterati i target relativi al terzo trimestre fiscale, confermando la previsione di un utile per azione di 6 centesimi e di un fatturato di $23,5 milioni.
In crescita il produttore di prodotti elettronici per tlc e pc Solectron (SLR) che ha battuto le stime sugli utili del terzo trimestre.

TELECOMUNICAZIONI
In rialzo anche WorldCom (WCOM – Nasdaq) nonostante l’agenzia di rating Moody’s abbia tagliato il rating sul debito della società delle telecomunicazioni da Ba2 a B1, sottolineando che potrebbe di nuovo intervenire per abbassare ulteriormente il rating in futuro. Ricordiamo che giovedi’ il titolo ha ceduto terreno dopo che l’agenzia di rating Fitch Ratings ne aveva tagliato il giudizio sul debito non garantito del gruppo da “BB” a “B” e messo tutti i rating su Worldcom sotto osservazione con implicazioni negative.

FARMACEUTICI (DRG)
In forte calo il colosso farmaceutico Merck & Co (MRK – Nyse) che secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, avrebbe gonfiato le vendite, attraverso la controllata Merck-Medco, società che fornisce soluzioni assicurative legate al settore sanitario. In particolare sarebbero state contabilizzate come vendite i ticket che i consumatori pagavano alle farmacie. Tra i farmaceutici, occhi puntati anche sulla societa’ farmaceutica Pfizer (PFE – Nyse) che prevede di assumere un consulente finanziario nei prossimi giorni per vendere le divisioni dolciumi (Adams) e rasoi (Schick) nell’obiettivo di operare una scrematura delle attivita’ non “core”.

INFRASTRUTTURE PER INTERNET, NETWORKING (NWX).
Sotto pressione il settore delle infrastrutture per Internet dopo che la banca d’affari Banc of America Securities ha tagliato il giudizio su una grande quantita’ di societa’ di networking , dal momento che non si aspetta piu’ un miglioramento per le attivita’ sul breve termine. L’analista Christopher Crespi ha abbattuto la scure su Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), Ciena (CIEN – Nasdaq), ONI Systems (ONIS – Nasdaq) e Juniper Networks (JNPR – Nasdaq), tagliandone il rating da ‘strong buy’ a ‘buy’. La banca d’affari ha inoltre tagliato il giudizio su Lucent Technologies (LU – Nyse) e Nortel (NT – Nyse) a ‘market performer”, citando gli inquietanti bilanci.

SOFTWARE (GSO)
Sotto pressione anche il comparto software dopo che la banca d’affari J.P. Morgan ha tagliato le stime sugli utili del comparto infrastrutture software nella comunicazione dei risultati societari che saranno comunicati a breve. Tra i titoli bacchettati, anche il colosso di Bill Gates Microsoft (MSFT – Nasdaq), le cui previsioni sugli utili del 2003 sono state riviste al ribasso. Anche SoundView Technologies ha tagliato il rating su MSFT.

TELOFONIA
Nell’occhio del ciclone le societa’ di telefonia locale dopo che una corte d’appello federale di New York ha stabilito che i consumatori possono fare causa alle ‘Baby Bell’ loca li – come Verizon (VZ – Nyse), SBC (SBC – Nyse), BellSouth (BLS – Nyse) e Qwest (Q – Nyse) – per violazione delle leggi Antitrust sulla telefonia.

RETAIL (DJ_RTS). Notizie positive per il settore. La societa’ Bed, Bath & Beyond (BBBY – Nasdaq) che ha annunciato che gli utili per l’anno saranno superiori alle previsioni.

PETROLIFERI (XOI). La banca d’affari UBS Warburg ha alzato i rating sulle societa’ Phillips Petroleum (P – Nyse) e Conoco (COC – Nyse) da ‘hold’ a ‘buy’. UBS ha citato il miglioramento dei margini di Phillips e l’imminente approvazione della sua fusione con Conoco, che secondo il broker causera’ un rinnovato interesse nel titolo P.

FINANZIARI (DJ_FIN), BROKERAGGIO (DJ-_SCR) La banca d’affari Merrill Lynch ha confermato il giudizio positivo sul settore dopo gli utili in linea o superiori alle stime annunciati questa settimana da alcune tra le maggiori societa’ del comparto. I titoli preferiti da Kraushaar sono Morgan Stanley (MWD – Nyse), Goldman Sachs (GS – Nyse) e Lehman Brothers (LEH – Nyse).

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!