Wall Street depressa da situazione lavoro e delusione per Cisco

12 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street taglia il traguardo della metà seduta con gli indici in calo frazionale ma be n al di soprea dei minimi toccati nelle prime ore di contrattazioni. Il panorama resta comunque cupo in scia alle preoccupazioni sullo stato della ripresa economica, che in questi ultimi periodi si sta rivelando particoalrmente cavillante. L’ennesima conferma è giunta prima dell’avvio con l’inatteso aumento delle richieste di sussidi alla disoccupazione. Un piccolo segnale positivo è comunque giunto dai prezzi all’importazione, la cui leggera salita allontana momentaneamente i timori per una deflazione. A peggiorare ulteriormente il sentiment ci ha pensato Cisco Systems, che lascia perplessi soprattutto per la visione cauta sul futuro. Molto bene invece General Motors che, pur essendo ancora quotata in Borsa, ha positivamente sorpreso gli analisti riportando utili a livelli che non si vedevano dal 2004. L’S&P500 segna un calo dello 0,39%, il Dow Jones dello 0,40%, mentre il Nasdaq arretra dello 0,62%.