WALL STREET: DEBOLEZZA SUL DOW JONES

21 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Passi da gambero per gli indici Usa che, dopo un avvio effervescente che aveva lasciato sperare gli investitori nel ritorno del toro, rivelano un andamento ballerino. In lieve flessione il Dow. Il Nasdaq rimane invece ancorato in territorio positivo.

A frenare gli acquisti e’ l’incertezza di fondo sulla sostenibilita’ dei recenti rialzi. Non tutti gli osservatori di mercato sono fiduciosi sulla performance dei mercati, che piu’ volte hanno fatto dietrofront dopo aver illuso gli investitori con rally rivelatisi poi semplici bolle di sapone.

Gli indici sono stati poi zavorrati nel corso della mattinata dal discorso di Michael Moskow, presidente della Fed di Chicago, sul Pil Usa . Moscow ha sottolineato che la crescita dell’economia potrebbe rivelarsi discontinua nei prossimi mesi, oscurando le speranze degli investitori su una ripresa regolare dello stato congiunturale.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

LA SITUAZIONE DEGLI INDICI

Il Dow Jones rimane in territorio negativo, depresso dalle perdite dei titoli finanziari (DJ_FIN ) e brokeraggio (DJ_SCR ), bacchettati da Salomon Smith Barney . Sotto pressione Citigroup (C – Nyse), J.P. Morgan (JPM – Nyse) e American Express (AXP – Nyse). Brilla invece la blue chip AT&T (T – Nyse), dopo l’accordo concluso con il colosso dei media Aol Time Warner (AOL – Nyse). Ora che i termini dell’acquisizione sono stati resi noti, gli investitori guardano con favore all’operazione, snobbata nella seduta di ieri.

Sul Nasdaq limano i guadagni i semiconduttori (SOX ) che si erano confermati maglia rosa nelle prime battute della seduta. Vira in territorio negativo il titolo del colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq), dopo le dichiarazioni dai toni chiaro scuri di SG Cowen , che ha tagliato le stime sul fatturato del terzo trimestre della societa’. Altra protagonista del listino tecnologico e’ Nextel Communications (NXTL – Nasdaq), che proprio oggi ha l;lanciato un nuovo prodotto. Il titolo, in progresso del 3%, e’ tra i piu’ scambiati sul Nasdaq.

Continua a destare interesse il sorprendente balzo del titolo Ericsson (ERICY – Nasdaq). Cosa sta accadendo dietro le quinte del colosso svedese?

SETTORI

SEMICONDUTTORI (SOX ) BENE
.
Il settore rimane ancorato in territorio positivo, sebbene con minor convinzione rispetto alle prime battute della seduta. Di poco impatto il secondo calo consecutivo del semi book-to bill-ratio , ( il rapporto tra nuovi ordini e vendite fatturate relative al settore infrastrutture chip) , a cui ha fatto seguito immediatamente la cautela espressa sul comparto infrastrutture chip dalla banca d’affari Lehman Brothers . Vira tuttavia in rosso il titolo delo colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq). Bene Applied materials (AMAT – Nasdaq), mentre Kla-Tencor (KLAC – Nasdaq) lima i guadagni.

FINANZIARI (DJ_FIN ), (DJ_SCR ). IN FLESSIONE
La decisione di Salomon Smith Barney di tagliare i rating di alcuni broker pesa sul comparto. Tra i titoli bacchettati, Merrill Lynch (MER – Nyse), Lehman Brothers (LEH – Nyse) e Morgan Stanley Dean Witter (MWD – Nyse).

RETAIL (DJ_RTS). IN CALO
Il comparto ha accusato la cautela manifestata da Linda Kristiansen, analista della banca d’affari UBS Warburg. Soffrono Wal-Mart (WMT – Nyse), Costo (COST – Nasdaq) e Target (TGT – Nyse).

WIRELESS (YLS ). BENE
Protagonista indiscusso del comparto e’ sicuramente il titolo dell’operatore di telefonia mobile Ericsson (ERICY – Nasdaq) , che ha rivelato un’ottima performance fin dalle prime battute. Sostiene il settore anche il rimbalzo di Nextel Communications (NXTL – Nasdaq).

SOFTWARE (GSO. IN LIEVE PROGRESSO

Il calo di Adobe (ADBE – Nasdaq) non zavorra il comparto. Bene Microsoft (MSFT – Nasdaq) e Siebel Systems (SEBL – Nasdaq).

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER.