WALL STREET DEBOLE NONOSTANTE CALO GREGGIO

12 Febbraio 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta pressoche’ invariata. Vodaphone ha ottenuto la fetta di maggioranza di Hutchinson Essar per $1.1 miliardi. Hindalco acquisira’ Novelis per $6 miliardi. Sono state alzate le stime di Walt Disney ([[DIS]]), Apple ([[AAPL]]) e Adobe ([[ADBE]]). Il prezzo del greggio e’ in ribasso del 3.3% a $57.90 al barile.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in ribasso di 2 punti a 12578, il Nasdaq e’ in lettera di 18 punti a 2451 e l’S&P500 perde 2 punti a 1435.
L’indice “advance/decline” sta facendo regsitrare una lettura di -800.
L’indice VIX e’ al livello di 11.50.
In ribasso i settori carbone e esplorazione; in rialzo invece linee aeree, alluminio e broker assicurativi.
I volumi sul NYSE sono di 482 milioni di titoli scambiati.

APPENA 299 TITOLI QUOTATI SU BORSA ITALIANA, BEN 5.964 TITOLI QUOTATI SU NASDAQ E NYSE. CHE ASPETTI? E QUI SU WALL STREET ITALIA TROVI LE QUOTAZIONI IN TEMPO REALE E IL BOOK A 15 LIVELLI DI TUTTE LE AZIONI AMERICANE! CLICCA SU >>>[TOTALVIEW]INSIDER

Questa sera dopo la chiusura, le societa’ di Anadogics ([[ANAD]]), Cephalon ([[CEPH]]) e Irobot ([[IRBT]]), fra le altre, pubblicheranno i risultati trimestrali.

Domani mattina, sara’ pubblicato il dato macro sulla bilancia commerciale.

BORSA:WALL STREET DEBOLE;GIU’ NASDAQ STOCK MARKET,BENE APPLE

Seduta debole alla Borsa di New York, con gli indici che registrano cali frazionali scontando il ribasso dei titoli petroliferi, al traino della frenata dei prezzi del greggio, oltre alle perdite del Nasdaq Stock Market dopo il fallimento dell’Opa ostile sul London Stock Exchange.

L’assenza di notizie congiunturali ha spinto il mercato a concentrare l’attenzione sulle notizie societarie e sulle quotazioni del petrolio – scivolate al Nymex fin sotto i 58 dollari al barile – mentre c’é attesa per la due giorni dell’audizione al Congresso Usa del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke. Mercoledì e giovedì prossimi, il numero uno della Fed presenterà le previsioni della Banca centrale americana su crescita economica, occupazione e inflazione da cui dovrebbero emergere utili indizi sulla possibile evoluzione dei tassi di interesse negli Usa.

I dati macro in calendario questa settimana potrebbero poi evidenziare un rallentamento dei consumi, della produzione industriale e del comparto immobiliare ed edilizio accanto al rischio di un surriscaldamento dell’inflazione (prezzi all’import e alla produzione). Tra i singoli titoli, pesante il Nasdaq Stock Market che ha sfiorato perdite del 6% (a 35,24 dollari) per il fallimento dell’Opa ostile sul LSE. Male i petroliferi con Exxon (-29 cents a 74,93 dollari) e di ConocoPhillips (-73 cents a 66,26 dollari).

Nel comparto hi-tech sale Apple (+1 dollaro a 84,25 dollari) premiata da un upgrade da parte di Citigroup. Tra i farmaceutici affonda Bristol Myers (-5% a 27,05 dollari) dopo che sono saltate le trattative per la fusione con Sanofi-Aventis. Va bene invece, Home Depot (+52 cents a 41,52 dollari) in vista di un imminente spin-off delle attività di distribuzione all’ingrosso, Hd Supply, che registra guadagni per 12 miliardi di dollari all’anno.

Attorno alle 18,30 ora italiana, il Dow Jones cede lo 0,12% a 12.565,85 punti; il Nasdaq composite perde lo 0,38% a 2.450,47 punti e lo S&P 500 è in calo dello 0,20% a 1.435,20 punti.