Società

WALL STREET DEBOLE CON TRIMESTRALI CONTRASTATE

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Avvio di seduta in lieve ribasso per gli indici americani, alla luce dei risultati in chiaroscuro diffusi in mattinata da numerose grosse aziende americane. Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.21% a 11027, l’S&P500 arretra dello 0.17% a 1258, il Nasdaq e’ in ribasso dello 0.22% a quota 2057.

A mettere pressione sono anche il ritorno del greggio sopra i $75 al barile e il nervosismo in attesa dei dati macro.

Dopo il forte rally di ieri, gli operatori procedono cauti: Texas Instruments, Sandisk, BP, Altria, McDonald’s e AT&T hanno riportato un aumento dei profitti che si e’ rivelato superiore alle attese. Molte di queste hanno anche rivisto al rialzo le stime sull’intero anno fiscale. A deludere sono state invece la conglomerata industriale 3M Corp e il colosso chimico Du Pont.

Dal fronte economico, alle 16:00 ora italiana verranno dffusi i dati sulla fiducia dei consumatori e sulle vendite di case esistenti. Per entrambi e’ atteso un calo rispetto al mese precedente che potrebbe mettere maggiore pressione alla Fed per una pausa al ciclo rialzista sui tassi.

Nel comparto energetico, il petrolio continua a salire a causa della forte incertezza in Medio Oriente. Nei primi minuti di scambi, i futures con scadenza settembre sono in progresso di 20 centesimi a $75.25 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ in leggero rialzo rispetto al dollaro a quota $1.2646. L’oro avanza di $6.60 a $619.80 l’oncia. Invariati i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 5.044%.