WALL STREET CONTRASTATA MA VICINA ALLA PARITA’

30 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street procede contrastata ma vicina alla parita’ a meta’ giornata. Il Dow Jones avanza dello 0.13% a 13138, l’S&P500 dello 0.04% a 1499, il tecnologico Nasdaq arretra dello 0.19% a 2552. Nella chiara condizione di ipercomprato che sta caratterizzando l’azionario (aprile e’ posizionato per risultare il miglior mese degli ultimi tre anni), non dovrebbero soprpendere una pausa dei listini e alcune prese di beneficio.

Se da un lato l’inflazione inizia a dare segnali di cedimento, dall’altro le prospettive di un rallentamento dell’espansione economica non offrono alcun tipo di supporto dei listini. Nell’ultimi mese infatti sia la spesa per le costruzione che l’attivita’ manifatturiera si sono attestate a livelli inferior rispetto alle stime degli analisti. In particolare, la prima ha registrato un avanzamento dello 0.2% contro lo 0.3% delle attese; il Chicago PMI e’ invece sceso a 52.9 punti dai 61.7 di febbraio (consensus 55).

Migliore la dinamica dei prezzi. Nel mese di marzo le spese al consumo sono cresciute dello 0.3%, in misura inferiore rispetto al reddito personale, avanzato dello 0.7%. Le attese degli analisti erano per un rialzo dello 0.5% per entrambi i dati. Invariato il tasso “core”.

Riguardo la stagione degli utili, al momento le societa’ facenti parte dell’S&P500 sono posizionate per riportare un incremento medio degli utili trimestrali del 7.4%, in rialzo rispetto al 5.3% della scorsa settimana. Tra le aziende che hanno riportato i bilanci in mattinata, bene la societa’ di telecomunicazioni Verizon ([[VZ]]) e il colosso dei cereali Kellog ([[K]]): entrambi i titoli viaggiano in progresso dopo tre ore circa dall’inizio delle contrattazioni.

Tra le notizie di M&A, riflettori accesi sul comparto Internet. Il gigante media online Yahoo! ([[YHOO]]) rilevera’ per $680 milioni il resto di Right Media nel tentativo di ravvivare le operazioni pubblicitarie.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio e’ in leggero calo. I futures con consegna giugno arretrano di 54 centesimi a quota $65.92.

Sul valutario, l’euro e’ stabile nei confronti del dollaro a 1.3654. In rialzo di appena 50 centesimi l’oro a quota $682.30 all’oncia. In progresso i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.6420%.

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI